Translate

venerdì 27 luglio 2018

ALONSO 37 ANNI, PAZZA IDEA FERRARI?


(27/7/2018) – ALONSO BACK TO FERRARI? L’ultima notizia, ed è grossa, sulle intenzioni di Fernando Alonso, che domenica 29 luglio compie 37 anni,  l’ha sparata Martin Brundle:Sono piuttosto sicuro che Fernando Alonso cercherà di parlare con il nuovo capo della Ferrari Louis Camilleri, nell’ultimo e disperato tentativo di assicurarsi un sedile in una scuderia vincente”. Boom!  Allora, che lo spagnolo sia alla spasmodica ricerca di un volante vincente in F1 (Mercedes-Ferrari- Red Bull) lo ha praticamente confermato anche il suo attuale Team principal, alla Mc Laren, Zack Brown che interpellato sul possibile arrivo di Sainz ha dichiarato: “Fernando non è ancora sicuro di cosa vuole fare, cosa vuole guidare, quindi ci sono scenari che comprendono diversi piloti. Ma ovviamente sono discussioni che teniamo per noi”. Certo, stanno facendo di tutto per trattenerlo: via l’evanescente DS Bouillier, dentro l’esperto De Ferran e, da poche ore, anche il brillante DT James Key. Buone mosse, ma c’è da lavorare, come dimostrato anche nelle ultime FP all’Hungaroring. Fernando aspetta, valuta, ascolta, incontra… Ha ancora un po’ di tempo per decidere ma le porte Mercedes si sono chiuse con il rinnovo contrattuale di Hamilton e Bottas mentre rimangono spiragli in Red Bull (Ricciardo indeciso) e … Ferrari (Raikkonen quasi con le valigie in mano). Su quest’ultima ipotesi, avanzo però qualche dubbio. Tutto è possibile, ma affiancare a Vettel uno come Alonso cozza contro più delicati elementi: 1) il tedesco, a livello personale, non lo vuole - 2) prenderlo equivarrebbe ad un atto di sfiducia nei confronti di Seb – 3) non mi pare che sia questa la politica perseguita da Arrivabene, molto attento agli equilibri interni – 4) i cavalli di ritorno quasi mai funzionano.

ALONSO, 15 ANNI FA LA PRIMA VITTORIA - A meno di sorprese, Fernando si metta dunque l’animo in pace e d’altronde lui rilancia con ottimismo sugli sviluppi in vista del 2019 della MCL33. Lo spagnolo domenica 29 luglio compie 37 anni: insieme a Raikkonen è il senatore della F1 alla quale è talmente attaccato da lasciare, per il momento, in secondo piano…il piano B e cioè lo sbarco in Indy Car per coronare il sogno (prima o poi ci proverà comunque) della Triple Crown vincendo anche la 500 Miglia. Ma dalla prossima settimana c’è la pausa estiva e nel week end si corre all’Hungaroring che sicuramente gli scatena dolci ricordi. Il 24 agosto 2003, quasi 15 anni fa, è stato lì che un rampante spagnolo, all’età di 22 anni e 26 giorni, divenne il più giovane vincitore di un GP di F1. Faceva caldo anche quella domenica, correva per la Renault e doppiò perfino Schumacher sulla Ferrari. La prima vittoria di una lunga serie che lui vorrebbe (e potrebbe) ancora allungare!

Nessun commento:

Posta un commento