Translate

venerdì 8 giugno 2018

YES, ROBERT KUBICA IS BACK (10 ANNI DOPO LA PRIMA VITTORIA)

(8/6/2018) – Il miglior alleato di Robert Kubica, in questo momento, è la pazienza. Ne ha avuta tanta dopo il terribile incidente che lo ha sradicato dalla F1 e dai rally e ora, forse, è momento del ritorno. Intanto, una ricorrenza viene buona per far ricordare quanto di buono ha saputo fare: 10 anni fa esatti, l'8 giugno 2008, il pilota polacco, in grande ascesa anche di popolarità, vinse il suo primo e unico Gran Premio proprio in Canada dove in queste ore si anima la bagarre. Proprio in Canada dove un anno prima, nel 2007, dopo il contatto con Trulli Robert fu protagonista di un rovinoso incidente con tanto di paurose carambole che fecero temere per la sua vita. Quella volta, la protezione di papa Giovanni Paolo II, al quale Kubica è devotissimo, fece il miracolo e a distanza di 365 giorni arrivò addirittura il riscatto. Robert su BMW-Sauber vinse davanti al compagno di squadra Heidfeld e a Coulthard su Red Bull. Era il GP in cui il pole-man Hamilton su Mc Laren-Mercedes tamponò incredibilmente la Ferrari di Raikkonen fermo in pit lane poiché il semaforo era rosso. 
KUBICA-WILLIAMS: OK NEL 2019? - Che gioia quel giorno: prima vittoria, prima per un pilota polacco, prima doppietta per la BMW, punti che lo issarono alla testa della classifica, davanti a tutti. La stella era più lucente che mai. Poi la storia che conosciamo: gare difficili, il passaggio alla Renault, la passione per i rally, l’incidente in Liguria, la lenta riabilitazione, le prime timide speranze di tornare quello di prima. Fino alla più recente convinzione: “sono di nuovo un pilota vero”. Per questo, Robert ha conteso fino alla fine il volante della Williams a Sirotkin; per questo, ora in “panchina”, già pensa con grande determinazione ad volante da titolare nel 2019. Alla Williams, in affanno, apprezzano moltissimo i suoi consigli tecnici e dopo averlo messo in pista nei test di Barcellona ha annunciato che sarà ancora in pista anche all’Hungaroring nella nuova tornata di test, il1 agosto. Sì, Robert is back.

Nessun commento:

Posta un commento