Translate

martedì 27 marzo 2018

FLASHBACK / GP LONG BEACH 1983. DOPPIETTA MC LAREN, WATSON DA 22° A PRIMO!

(27/3/2018) – Fu una doppietta inaspettata ma fantastica quella della Mc Laren al Gran Premio Usa West del 27 marzo 1983: sul traguardo di Long Beach sfrecciarono primo John Watson e secondo Niki Lauda. La particolarità che aumentò la festa sta nel fatto che i due piloti di Ron Dennis erano partiti, rispettivamente, dalla 22^ e 23^ posizione in griglia: per la Mc Laren, modello MP4/1C si trattò dell’unica vittoria stagionale e per l’irlandese Watson dell’ultima della sua carriera, da ricordare perché nessuno ha mai vinto prendendo il via così indietro nello schieramento di partenza. La monoposto motorizzata Ford-Cosworth altro non era che un evoluzione della rivoluzionaria creatura in fibra di carbonio del 1981 di John Barnard ma davanti alla progressiva predominanza dei motori turbo dimostrava ormai la sua inadeguatezza. Già a fine di quella stagione sarebbe arrivato il Turbo TAG Porsche voluto da Monseur Ojjeh e che avrebbe dato molte più soddisfazioni.


LA GARA – In pole a Long Beach c’erano le due Ferrari 126/C3 di Tambay – la prima per il francese – e di Arnoux seguiti dalle Williams aspirate del campione del mondo in carica Keke Rosberg e di Laffite e quindi da De Angelis (Lotus-Renault), Warwick (Toleman-Hart), Prost (Renault) e Alboreto (Tyrrell). Le due Mc Laren pagarono circa 4 secondi dal miglior tempo di qualifica! L’evento-clou fu l’attacco di Rosberg ai danni di Tambay che, colpito, si intraversò dovendo poi ritirarsi. Non andò meglio al finlandese che fu subito attaccato dalla Ligier di Jarier col risultato che entrambi riportarono danni tali da essere costretti al ritiro. Problemi di gomme (era una calda domenica californiana) con diversi pit-stop e ben 13 ritiri complessivi (tra cui Warwick, De Angelis, Piquet, Cheever, Jones) premiarono i due della Mc Laren che invece procedettero di conserva, con Watson che sopravanzò Lauda al secondo anno di rientro in F1, fino alla zampata finale, con il ferrarista Arnoux ultimo componente del podio.

Nessun commento:

Posta un commento