Translate

giovedì 1 marzo 2018

BRABHAM AUTOMOTIVE AVVICINA IL RITORNO IN F1

(1/3/2018)BRABHAM AUTOMOTIVE APPROACHES THE RETURN IN F1. Motor Chicche si è occupato spesso della Brabham, o meglio del possibile ritorno della storica scuderia che porta il nome di Sir Jack, tre volte campione del mondo di F1, nel mondo delle competizioni al massimo livello. Obiettivo che da molto tempo è nella testa del figlio David Brabham – vincitore della 24 Ore di le Mans 2009 – e che, dopo un progetto basato sul crowfounding non andato a buon fine nel WEC, ora pare più che mai vicino. Nel 70° di storia, David ha appena annunciato la creazione di Brabham Automotive, un nuovo brand automobilistico – da un paio d’anni registrato ma “in sonno” all’ufficio brevetti in Gran Bretagna – con tanto di logo e di sito ufficiale: www.brabhamautomotive.com e presenza sui social @brabhamauto. Vi si legge: "Il lancio annuncia l'inizio di un nuovo capitolo della storia di una famiglia sinonimo di successo", ha affermato la dichiarazione di Brabham Automotive. Basandosi sulla vasta esperienza di quattro decenni di competizioni a tutti i livelli del motorsport globale, David Brabham ha unito la sua abilità, passione ed entusiasmo per guidare questo progetto prima della sua inaugurazione." 
Al momento, la novità, per quanto grossa, è tutta qui ma già all’imminente Salone di Ginevra potrebbero arrivare dettagli mentre, chissà, la parte sportivamente più succosa potrebbe essere svelata nel week-end del Gran Premio di Australia, non a caso patria della dynasty Brabham. I rumors continuano a dare per possibile il coinvolgimento di quella che ora è la Force India e che, complici i noti problemi giudiziari del suo fondatore VJ Mallya e la sbandierata necessità anche commerciale di modificare la denominazione del Team, potrebbe rappresentare il miglior approdo per concretizzare il clamoroso ritorno in F1 con tanto di nome leggendario e relativo brand stradale, tra sportività e lusso. A sostenere l’operazione, secondo i tabloid inglesi, ci sarebbe niente meno che Bernie Ecclestone già patron del Team dopo l’era di Sir Jack. A presto con gli sviluppi della storia!

Nessun commento:

Posta un commento