Translate

giovedì 8 febbraio 2018

WSK SUPER MASTERS: I PRIMI LEADER DI CLASSIFICA

(8/2/2018) Janker (Germania), Irlando (Italia), Smal (Russia), Stenshorne (Norvegia): sono i primi leaders di classifica dopo l’appuntamento inaugurale della nuova stagione WSK Super Master ad Adria. Ma, come detto, sono solo i primi responsi e già nel  prossimo weekend di gare del 4 marzo a Lonato sono attese conferme o riscatti.

Il tedesco Hannes Janker (KR-Parilla-Bridgestone) ha fatto quasi bottino pieno installandosi al comando a quota 89. Dopo la vittoria in Prefinale B e in Finale, all’en-plein è mancato solo il primo posto al termine delle manche, centrato invece dallo spagnolo David Vidales (Tony Kart-Vortex), terzo con 45 punti. Buono l’avvio del friulano Lorenzo Travisanutto (KR-Parilla), vittorioso in Prefinale A e secondo in Finale, e ora secondo in classifica con 64 punti. Terzo posto, a pari punti con Vidales, anche per Nicklas Nielsen (Tony Kart-Vortex), secondo in Prefinale B e in Finale. 
 

Alex Irlando parte da leader della KZ2, grazie a un progressivo miglioramento di risultati che lo ha portato fino alla vittoria in Finale. Il pilota di Locorotondo, figlio d’arte, comanda con 77 punti davanti al francese Adrien Renaudin - entrambi su Sodi Kart-TM-Bridgestone -  il quale somma 59 punti con la vittoria in Prefinale e il secondo posto in Finale. La gara di allenamento sul kart ha visto Leonardo Lorandi (Tony Kart-Vortex) risalire bene fino al secondo posto in Finale, risultato che spinge il bresciano al terzo posto in classifica con 47 punti. Sfortunate, invece, le gare finali di Adria per il francese Anthony Abbasse (Sodi-TM), che dopo aver vinto il sabato la classifica delle manche è ora quarto con 26 punti. 

In OK Junior il confronto al vertice è tra il russo Kirill Smal (Tony Kart-Vortex-Vega) e il palermitano Gabriele Minì (Parolin-Parilla), vittoriosi nelle rispettive Prefinali. Dopo un difficile avvio nelle manche, il siciliano ha recuperato sull’avversario fino a incontrarlo in Finale nella alla sfida diretta, risoltasi a favore di Smal. I due figurano in classifica nello stesso ordine, rispettivamente con 87 e 60 punti. Alle loro spalle, l’estone Paul Aron (FA Kart-Vortex), grazie al terzo posto in Finale conquistato dopo un avvio in sordina. Amara la fase finale di Adria per l’argentino Isidoro Vezzaro (Tony Kart-LKE), vera sorpresa del weekend dopo aver battuto tutti nelle manche, ma fuori dalla zona punti nelle gare decisive. 

Rimasto senza punteggio dopo le manche di qualifica, il norvegese Martinius Stenshorne (Parolin-TM-Vega) ha centrato la vittoria in Prefinale B e in Finale, guadagnando il massimo punteggio per lanciarsi al comando della classifica 60 Mini, con 80 punti. Il polacco Tymoteusz Kucharczyk (Parolin-TM), secondo in Finale, è secondo anche in classifica con 48 punti, dopo aver iniziato bene vincendo il ranking delle manche. Segue da vicino, con 42 punti, il barese Francesco Pulito (IP Karting-TM), terzo in classifica grazie alla vittoria in Prefinale A, seguita dal quinto posto in Finale. (foto Press.net Images)

Nessun commento:

Posta un commento