Translate

giovedì 11 gennaio 2018

KVYAT, PISTA RUSSA PER LA FERRARI

(11/1/2018) – KVYAT, NEW FERRARI DEVELOPMENT DRIVER. WHY. La notizia dell’ingaggio da parte della Ferrari di Kvyat quale nuovo pilota di sviluppo al simulatore non è una sorpresa e questo blog aveva già raccolto le voci che davano il russo vicino ad un accordo con Maranello. Sarà curioso vedere il pilota di Ufa passare informazioni a Vettel: proprio il doppio tamponamento al ferrarista al via del Gp di Sochi 2016 (che faceva seguito a quello in Cina) aveva segnato l’inizio della fine dell’allora pilota Red Bull. Che non si è più ripreso. La decisione, diciamo un po’ “particolare”, di Arrivabene & C. non va considerata comunque un’assoluta novità. Basti ricordare il caso di Esteban Gutierrez, messo sotto contratto a fine 2014 come collaudatore e terzo pilota. Qual è l’analogia? Il russo, come il messicano, rappresentano grandi Paesi che intendono investire nella F1 e magari godono di buoni (se non ottimi) appoggi economici – Gutierrez sostenuto dal magnate Carlos Slim e infatti sulla Ferrari campeggiava lo sponsor Claro - che fanno sempre comodo e che possono anche prefigurare futuri sviluppi. 


FERRARI E RUSSIA, QUANTI ACCORDI - Inoltre, ultimamente la Ferrari sembra essere molto sensibile ai piani russi di progressivo aumento della presenza nel motorsport ai massimi livelli (vedi il post https://motor-chicche.blogspot.com/2017/12/sirotkin-o-kubica-F1-russian-connection.html). 
E’ recente l’annuncio dell’ingresso nella Ferrari Driver Academy di Robert Schwartzman, classe 1999 di San Pietroburgo, dal 2015 parte dell’imponente programma di sviluppo di giovani piloti russi varato dalla SMP Racing che ha nell’ex ferrarista Mika Salo il suo Direttore Sportivo tra l’altro ora impegnatissimo nel concludere la trattativa che porterà presto Sergey Sirotkin al volante della seconda Williams. Per completare il quadro, dal 2010 la Ferrari ha una forte partnership (F1, GT) con Kaspersky Lab, azienda leader nel settore di protezione dalle minacce informatiche, che è anche sponsor DS Virgin di Formula E, il team per il quale Antonio Giovinazzi effettuerà il rookie test del 14 gennaio a Marrakech…. Incroci, accordi, affari: è la F1, bellezza!

Nessun commento:

Posta un commento