Translate

mercoledì 20 dicembre 2017

GOOD YEAR E NASCAR, MATRIMONIO PERFETTO


(20/12/2017) – La Good Year ha lasciato la F1 al termine della stagione 1998, incalzata dalle prestazioni degli pneumatici Bridgestone, ma resta fortemente legata al mondo racing. Nascar e The Goodyear Tire & Rubber Company hanno appena annunciato il rinnovo del contratto per la fornitura pluriennale di pneumatici per le tre principali serie nazionali della Nascar. Si tratta, tra l’altro, di uno dei programmi di sponsorizzazione più lunghi registrati nei grandi sport, iniziato nel 1954 e mai interrotto.
Per Goodyear, da sempre, un vero e proprio banco di prova per preparare e fornire gomme in grado di soddisfare le condizioni più estenuanti e impegnative, contribuendo allo sviluppo per le auto di serie. Dall’introduzione delle gomme slick racing nel 1972 al pneumatico radiale nel 1989 fino al disegno del battistrada multi-zone nel 2013, solo per fare degli esempi.
Siamo estremamente orgogliosi del ruolo che Goodyear riveste nelle corse più belle del mondo e siamo entusiasti all’idea che i piloti Nascar continuino a tagliare il traguardo con i pneumatici Goodyear anche nei prossimi anni,” ha dichiarato Richard J. Kramer, CEO e presidente di Goodyear. “Siamo orgogliosi di festeggiare insieme a Goodyear la nostra rinnovata collaborazione, che dura da molti anni,” ha detto Brent Dewar, presidente della Nascar. Per più di mezzo secolo, Nascar e i nostri team hanno avuto fiducia nei pneumatici Goodyear. L’impegno dei nostri partner per l’innovazione e l’eccellenza ha un ruolo chiave nella nostra ostinata ricerca dei migliori prodotti del mondo per le competizioni”.
Curiosità: Goodyear produce ogni anno più di 100.000 pneumatici per le prime tre serie della Nascar  e ogni pneumatico è contrassegnato dal nome del dipendente che ha contribuito a realizzarlo! (l’organico dell’azienda è di circa 65.000 dipendenti in 47 stabilimenti in 21 paesi del mondo).

Nessun commento:

Posta un commento