Translate

mercoledì 20 settembre 2017

FLASHBACK / GP PORTOGALLO 1987. QUANDO PROST BEFFO’ BERGER A TRE GIRI DALLA FINE

(20/9/2017)PORTUGAL GRAND PRIX 1987. Che beffa per Gerhard Berger e la Ferrari il Gran Premio del Portogallo che si disputò il 20 settembre del 1987, trent’anni fa: a pochi giri dal termine quel volpone di Alain Prost su Mc Laren gli soffiò una meritata vittoria! Il pilota del Cavallino, allora compagno di squadra di Alboreto, era in grande forma e partì dalla pole position, ottenuta davanti a Mansell (Williams), Prost e Piquet (altra Williams) che quell’anno erano poi i veri contendenti al titolo. Una grande soddisfazione da regalare al vecchio Drake a Maranello era quanto mai possibile. La gara ebbe due start, dopo la bandiera rossa sventolata a causa di un contatto multiplo tra Brundle, Warwick e Nakajima che coinvolse anche altri piloti. Ebbene, Berger, bruciato al semaforo verde da Mansell, ci mise poco a riconquistare la leadership e ad involarsi perentoriamente verso il successo. Anche la fortuna sembrò dargli una mano e infatti Mansell e Senna (Louts) dovettero fermarsi ai box per noie meccaniche. La svolta avvenne dopo i pit-stop: da quel momento il francese della Mc Laren, passato in seconda posizione, cominciò ad inanellare una serie impressionante di giri più veloci fino a mettere nel mirino la rossa Ferrari. Un po’ la tensione del riavvicinamento e problemi di perdita di pressione giocarono un brutto scherzo a Berger che al 68° giro, tre al termine,  si intraversò in una curva veloce spalancando le porte della vittoria al campione del mondo in carica (sarebbe stata la 28^ per Prost che così superò Stewart) finendo per doversi accontentare del secondo posto. Terzo si classificò Nelson Piquet. 

Nessun commento:

Posta un commento