Translate

mercoledì 21 giugno 2017

IL FESTIVAL OF SPEED DI GOODWOOD CELEBRA ECCLESTONE

(21/6/2017) – Il Festival of Speed di Goodwood, dal 29 giugno al 2 luglio, si accinge a celebrare per la prima volta la vita di un protagonista del motorsport: Bernie Ecclestone. Un pubblico omaggio al cosiddetto “Padrino”, da quest’anno non più al comando della F1, che resta e resterà una figura di rilievo del mondo racing. Venerato o detestato, considerato spietato o segretamente umano, Ecclestone ha trascorso grande parte della sua vita tra auto, moto, box, piloti, manager, esalazioni di benzina, aerei, camere di albergo, studi legali, contratti da firmare e far firmare. E’ storia delle corse e della F1. Non per niente, l’esposizione a lui dedicata ha il titolo “Le cinque ere di Ecclestone” che saranno rappresentate da altrettante iconiche vetture. Cinque perché è stato:
1)    pilota e centauro tra la fine del 1940 e l’inizio degli anni ’50 con una Cooper F3 fino     alla disputa del Gran Premio di Monaco del 1958 alla guida di una Connaught;
2)    manager di piloti come Stuart Lewis-Evans e soprattutto Jochen Rindt;
3)    titolare della gloriosa Brabham acquistata a fine 1971 e poi portata al titolo           mondiale con Piquet (nel 1978 vi attrasse Niki Lauda dalla Ferrari);
4)    a capo della FOCA, la potente Associazione Costruttori di F1
5)    a capo della FOM (Formula One Management) attraverso la quale ha reso ricco     e globale il “prodotto” F1

Ecclestone nel 1958
Ecclestone parteciperà all’evento portando alcuni pezzi pregiati della sua enorme collezione di auto storiche e ritroverà un buon numero di persone – ingegneri, meccanici, team manager - che hanno avuto modo di condividere con lui questi lunghi anni. L’appuntamento clou domenica 2 luglio alle ore 15.00 per il giusto tributo. Come dice Lord March, fondatore del Festival of Speed: “E’ la celebrazione di un racer che ha avuto un'influenza enorme sullo sport che noi tutti amiamo”. 

Nessun commento:

Posta un commento