Translate

venerdì 12 maggio 2017

IN & OUT / GP MONACO 1972. BELTOISE PRIMA VITTORIA, BRM ULTIMO ACUTO

(12/5/2017)MONACO GRAND PRIX 1972. BELTOISE FIRST WIN, BRM LAST WIN. La prima, prestigiosa vittoria in F1 per Jean Pierre Beltoise e il canto del cigno per una scuderia storica della F1 la BRM. Il Gran Premio di Monaco del 1972 si disputò il 14 maggio e racchiude tutto questo pregnante compendio di storia.  Il pilota francese, fino all’anno prima in forza alla Matra, meritò ampiamente il successo poiché la sua impresa avvenne su pista costantemente bagnata che, sulle anguste stradine di Montecarlo, significa moltiplicare le difficoltà. In qualifica si classificò quarto, dietro solo ai “big” Fittipaldi (Lotus), Ickx e Regazzoni (Ferrari), ma fin dallo start si capì che era la sua giornata. Balzò infatti in testa e non lasciò più la prima posizione, nonostante tante sbandate che invece costarono care ad altri piloti. Al traguardo precedette Ickx e Fittipaldi e la sua gioia sul podio, accanto al Principe Ranieri, fu intensa.

BRM - Gioia che si estese alla vettura, la mitica BRM che aveva debuttato fin dal primo gran premio della nascente F1, nel 1950, dove si contraddistinse per il potente e innovativo motore a 16 cilindri. Motori e telai sempre costruiti autonomamente, come la Ferrari, per dimostrare la supremazia tecnica della scuola motoristica britannica. L’apoteosi nel 1962, quando Graham Hill vinse il campionato del mondo e poi ci andò molto vicino anche nel 1964. Col passare degli anni si verificò un decadimento delle prestazioni e la vittoria di Beltoise, seppur  foriera di nuova visibilità alla scuderia, si rivelò di corto respiro. Come detto, fu l’ultima affermazione prima del cessione del materiale a fine 1974 a Louis Stanley e il definitivo ritiro dalla massima formula nel 1977.

Nessun commento:

Posta un commento