Translate

venerdì 25 novembre 2016

ROSBERG - HAMILTON: CHI VINCE, CHI PERDE


ROSBERG VS. HAMILTON: WHO WINS, WHO LOSES

NICO ROSBERG: Non voglio pensare a nulla che non sia questo weekend. L’importante è ora, non ha senso oggi ipotizzare cosa potrà essere il bilancio di questa stagione. Con Lewis le sfide sono cominciate dai tempi del kart, avevamo solo 13 anni e ricordo ancora le battaglie tra di noi nei vari campionati. E’ lui il rivale di tutta la mia carriera.

LEWIS HAMILTON: Tutto può accadere, io non mollo. L’approccio non cambia: voglio chiudere al top questa stagione in cui ho dovuto affrontare ostacoli insormontabili, quindi parto per vincere anche questa gara.

TOTO WOLFF:  Tutti e due sono stati eccezionali nel corso della stagione. Chi si laureerà campione del mondo avrà meritato questo riconoscimento.

NIKI LAUDA: Saranno liberi di correre come gli altri week end, non ci saranno indicazioni su come affrontare la prima curva. Poi si vedrà agli ultimi giri e se Nico sarà secondo o terzo, dovrà soltanto pregare: “Please, car, don’t stop”!

CHRIS HORNER: Non bisogna dare nulla per scontato: è l’ultima gara della stagione e motori e i cambi sono ormai chilometrati. Poi, Lewis può soltanto vincere e sperare ma psicologicamente è più facile per lui, rispetto a Nico. E’ una situazione simile a quella che vivemmo noi nel 2010: in quel caso Sebastian pensò prima di tutto ad ottenere il massimo risultato possibile e noi lo informavamo costantemente delle posizioni dei diretti rivali.

JOHNNY HERBERT: Lewis ha nulla da perdere e darà tutto per vincere la gara, non ha altro da fare. Nico sarà più che felice di conquistare il secondo posto e vincere il titolo.

Nessun commento:

Posta un commento