Translate

mercoledì 23 novembre 2016

FRANCOIS FILLON, IL CANDIDATO PRESIDENTE CHE AMA LE CORSE

(23/11/2016) FRANCOIS FILLON, THE PRESIDENTIAL CANDIDATE WHO LOVES RACING. Il prossimo presidente della Francia potrebbe essere un grande appassionato di motori e di corse. Francois Fillon - basta dire che è nato a Le Mans, il 4 marzo 1954 - ha vinto con oltre il 44% delle preferenze la prima tornata di primarie dei candidati di centro-destra e domenica prossima si avvia probabilmente a ripetere l’exploit che lo porterà ad aprile 2017 a contendere la guida della Francia al candidato socialista. Una delle prime affermazioni dopo l’esito favorevole della consultazione è stata un paragone-omaggio al suo pilota modello Jackye Ickx: “Queste primarie sono  una prova di resistenza, come la 24 Ore di Le Mans del 1969 nella quale il campione belga partì ultimo (per protestare contro la pericolosità della regola che alla partenza imponeva ai piloti di salire di corsa a bordo delle vetture, ndb) e vinse la gara dopo una grande rimonta”. 
FILLON E LE MANS - Il circuito della Sahrte e la classica endurance sono parte della vita di Fillon e della sua famiglia: da bambino ha vissuto a Foulletourte Cérans, vicino al circuito dove tra l’altro era allocata la scuderia Austin Healey, respirando dunque da subito aria di motori. Il fratello Pierre è CEO dell’ACO l’Automobile Club de l’Ouest che organizza la corsa e Francois è membro del Comitato di Direzione della 24 Ore. Lui assiste spesso alla maratona di giugno e nel 2005 fu invitato a dare la partenza; nel 2006 ha preso parte alla Le Mans Classic al volante di una Peugeot 908. Oltre la vittoria di Ickx del 1969, ricorda con piacere l’affermazione delle connazionali Rondeau nel 1980 e della Matra di Pescarolo- Graham Hill nel 1972.  Ha partecipato anche alla trasmissione Top Gear France! 

CURIOSITA' ...DA F1 - Qualche curiosità, infine: 
- è molto amico di Luca Cordero di Montezemolo: nel 2012 era suo ospite a Capri e rimase ferito in un incidente col motorino, cosa che gli impedì di portare a termine la scalata alla presidenza del partito! 
- Tra l’oggettistica in vendita a supporto della sua candidatura all’Eliseo da segnalare una automobilina da corsa, una tazza con sovraimpressa una sua foto in casco e tuta e la F stilizzata che ricorda tanto quella del logo ufficiale della F1. 
- La sua considerazione del motorsport è totale: “Siamo il Paese che ha inventato l’automobile e che ha dei costruttori di livello mondiale”, ha detto. Chissà se con lui il Gran Premio di Francia di F1, che manca in calendario dal 2009, possa tornare ad essere una realtà, magari proprio a Le Mans!

Nessun commento:

Posta un commento