Translate

lunedì 3 ottobre 2016

WHAT HAPPENS, SEB? SALVATE IL PILOTA VETTEL

(3/10/2016) SAVING DRIVER VETTEL. Cosa succede a Sebastian Vettel? Stiamo scoprendo difetti che non conoscevamo? A Sepang ha rovinato tutto alla partenza, dopo poche centinaia di metri. Di solito, una manovra del genere viene liquidata dai piloti più esperti con frasi tipo “qualcuno crede di vincere la gara alla prima curva…”. Solo che in questo caso il qualcuno in questione è un quattro volte campione del mondo. L’irriverente del caso è stato il più giovane, Verstappen, che alla radio ha bollato Vettel come “un pazzo”. Ci mancava solo questa al povero Seb che, tra l’altro, è stato sanzionato con una penalizzazione di tre posti in griglia al prossimo Gran Premio del Giappone. E’ desolatamente quarto in classifica, preceduto da Raikkonen e incalzato da Verstappen ormai a soli 6 punti. “Ho fatto del mio meglio in frenata, ma non sono riuscito ad evitare l’impatto. E’ stata una sfortunata reazione a catena che ha rovinato sia la mia gara che quella di Nico. Non credo di dover commentare quello che ha detto Max”. 
Laconico, sull’argomento, Arrivabene: “Ho parlato con lui e preferisco non commentare la decisione dei commissari”. Questo è quanto per la Malesia, per il resto si vedrà. Certo, è una controfigura del Vettel 2015 motivato, pimpante e anche tre volte vincente. La macchina 2016 lo ha deluso e lui si è immusonito. Vengono allora alla mente le parole che Helmut Markko, suo mentore ed estremo conoscitore, ha detto circa un anno fa al settimanale Autosprint: Vettel è un perfezionista: tutto deve essere perfetto sulla sua vettura, al massimo. Solo così riesce a rendere al meglio. Se tutto non funziona come lui desidera non riesce a dare il massimo, ad esprimersi al 100%, ne risente la guida. Questa può essere considerata la sua unica carenza, certo non il suo carattere o la sua mentalità”. Effettivamente, un ritratto che ad oggi gli calza a pennello, ma alla Ferrari può andare bene? P.S. (http://motor-chicche.blogspot.it/2014/11/vettel-e-un-affare-per-la-ferrari-o-no.html)

Nessun commento:

Posta un commento