Translate

lunedì 19 settembre 2016

HAPPY BIRTHDAY / BRIAN HENTON 70 ANNI, AL TOP NEL 1980

(19/9/2016)70 YEARS OLD. Brian Henton, ecco un altro pilota inglese di buone speranze che non ha trovato spazio adeguato in Formula 1: oggi compie 70 anni, buon compleanno! Il suo momento migliore nel 1980, quando in F.2 formò un’accoppiata imbattibile con la Toleman gommata Pirelli e sponsorizzata BP laureandosi  campione continentale. Prevalendo, inoltre, sul quotato compagno di squadra Derek Warwick. Sull’onda di questo successo, il binomio si ripropose nel 1981 in F1 forte di sponsor italiani (Candy) e tecnici di talento (Rory Byrne) ma da quel momento, in realtà, ebbe inizio la parabola discendente perché né quella monoposto – poi brevemente rivitalizzata da Senna nel 1984 – ne le successive Arrows e Tyrrell (1982) gli consentirono di farsi valere. E pensare che con le vetture della massima formula aveva già avuto a che fare al massimo livello. 
Orfano dall’età di 10 anni, Brian era un classico pilota fai da te, autofinanziato grazie a tanti sacrifici, lavori saltuari e piccoli aiuti di amici, ma riuscì a vincere nella F3 britannica, tanto da attirare l’attenzione di Frank Williams e soprattutto di Colin Chapman che nel 1975 gli offrì di guidare la Lotus 72. Non era il momento migliore per le nere monoposto e Henton, senza troppi peli sulla lingua, esternò la sua netta disapprovazione. Un atteggiamento che non fece per niente piacere al Genio inglese e da quel momento il “dissacrante” Henton subì l’ostracismo del mondo della F1 (tra l’altro scontava una corporatura piuttosto robusta). Dopo aver tentato di "approfittare" dell'addio di Reutemann alla Williams e alla F1, la sua ultima apparizione fu nella Race of Champions 1983 al volante di una Theodore (quarto) e, fallito il tentativo di avviare un proprio team basato sulla Ensign, non gli restò che appendere il casco al chiodo. Attualmente è un abile uomo di affari (immobiliare, energie rinnovabili, ecc).

Nessun commento:

Posta un commento