Translate

lunedì 5 settembre 2016

UN GIOVINAZZI DA FORMULA 1 (FERRARI COMPRESA)

(5/9/2016) GIOVINAZZI READY FOR FORMULA 1 AND FERRARI. Se non erano stati sufficienti i successi nelle formule minori, Antonio Giovinazzi, 22 anni, sta prepotentemente attirando l’attenzione dei team principal della Formula 1 - Ferrari compresa ! - con delle vere e proprie imprese in GP2. Il pilota italiano della Prema  – pugliese di Martina Franca, Valle d’Itria, provincia di Taranto – è stato ancora grande e spettacolare protagonista a Monza dopo l’emozionante vittoria a Baku. “Non ho mai visto nessuno, al primo anno in GP2, fare quello che ha fatto lui”, ha detto Giancarlo Fisichella. Grazie al primo posto in Gara 1, con partenza dall’ultima fila per insufficiente pressione delle gomme, e al terzo posto in Gara 2, a due gare dal termine del campionato Giovinazzi è secondo in classifica generale a soli 10 punti di distacco dal compagno di squadra Pierre Gasly, del prolifico vivaio Red Bull. 
Ma forse è primo sui taccuini degli addetti ai lavori in cerca di giovani talenti. E forse è finalmente arrivata l’ora del ritorno in F1 di un pilota italiano, cinque anni dopo l’addio di Trulli e Liuzzi. A Monza è arrivata anche una lieta e importante conferma ufficiale: la Ferrari sta seguendo il giovane italiano e chissà che non valga anche per lui la nuova filosofia del Presidente Marchionne che non mira più a pescare nuovi tecnici quasi automaticamente sempre all’estero ma a guardare, coltivare e prendere in loco. Ci sono molte possibilità che Antonio possa sbarcare in Formula 1 l’anno prossimo. Se servisse, ha uno sponsor munifico indonesiano che potrebbe in parte sostenerlo e inoltre se la Ferrari volesse opzionarlo potrebbe “imporlo” alle scuderie che motorizza e cioè Sauber e Haas (quello che saggiamente fa Toto Wolff con i suoi Werlhein e Ocon) . Ma gli altri non stanno a guardare e i sedili della Toro Rosso, con Kvyat in disgrazia, e della Force India, con Perez tentato dalla Renault, potrebbero liberarsi per lui. 

Nessun commento:

Posta un commento