Translate

mercoledì 14 settembre 2016

ALEX ZANARDI, A RIO ORO DA LEGGENDA

(14/9/2016) – Incredibile Alex Zanardi alle Paralimpiadi di Rio: nella classe H5 della Trial Time di handbike, il bolognese ha conquistato il terzo oro per la spedizione italiana e bissato la gold medal di Londra 2012. Tutto a 15 anni dall'incidente in Indy Car che lo ha privato delle gambe. Una vittoria strappata veramente di forza all'australiano Tripp (terzo lo statunitense Sanchez) con il tempo di 28.36.81 grazie ad un portentoso e faticoso rush  che ne fa un atleta davvero leggendario come ha sottolineato il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli: “Ormai non ci sono più aggettivi per definire uno come Alex  - ha infatti detto  - che è l'esempio dell'Italia che vorremmo, che lotta, che si sacrifica, che non molla mai. Ne sono certo, continuerà ancora a farci sognare!”. L’ex formulista ha davvero dato tutto: “E' stato durissimo gareggiare con questo caldo, ero letteralmente in agonia - ha dichiarato a fine gara – e in questo momento mi sento di dedicare questa medaglia a tante persone, da mia madre che mi ha messo al mondo, a mia moglie, a mio figlio. Ma una dedica speciale la voglio fare a Gianmarco Tamberi, perchè immagino cosa possa aver provato nel momento dell'infortunio". Poi una riflessione: "Alla mia età la voglia di farcela non basta, serve una programmazione e tanto lavoro. Alla fine credo di essere andato anche oltre quello che avevo programmato". Puoi dirlo forte, caro Alex, ma non è finita: domani alle 9.30 è in programma la Road Race. Un ultimo sforzo, please...

Nessun commento:

Posta un commento