Translate

martedì 3 maggio 2016

FLASHBACK / GP S. MARINO 1981. L’AZZARDO DI VILLENEUVE E IL DEBUTTO DI ALBORETO

(3/5/2016)FIRST S. MARINO GRAND PRIX. Che gara, il primo Gran Premio di San Marino che si disputò il 3 maggio del 1981! Villeneuve e la Ferrari, il debutto in Formula 1 di Alboreto, le vicissitudini della Lotus e tanto altro in quella domenica bagnata di 35 anni fa. Dopo che l’anno prima Imola aveva ospitato per la prima volta il GP d’Italia, Monza si rimise in regola con l’effettuazione dei richiesti lavori di sicurezza, ma la pista in riva al Santerno avviò la partnership con il Titano che sarebbe durata altri 25 anni, fino al 2006. Ferrari in grande spolvero, dunque, sul circuito di casa, tra ali di folla umida e intirizzita dal freddo ma entusiasta per i piloti del Cavallino, Villeneuve e Pironi, chiamata a far dimenticare il disastroso 1980. Gilles, in particolare, fu l’eroe del week end: con la 126 CK turbo segnò la pole position, seguito da Reutemann (Williams), Arnoux e Prost (su Renault), Piquet (Brabham) e Pironi. E le Ferrari fecero sognare: Villeneuve s’involò, seguito da Pironi autore di una partenza razzo. 
Poi la decisione: al 15° giro il canadese montò le slick ma Giove pluvio gli fece un dispetto. Non solo la pista non si asciugò, ma riprese a piovere e dovette fermarsi nuovamente ai box. Nonostante una bella rimonta non potè far meglio del 7° posto. “Non prendetevela con Gilles, se l’avesse azzeccata l'avreste considerato un genio…”, commentò l’ing. Forghieri nella delusione che aleggiava sugli spalti. Pironi, in testa, dovette a sua volta cedere – finì 5° - a causa dell’allentamento di una bandella laterale che sigillava la monoposto all’asfalto. Vinse Piquet, seguito dall’ottimo Patrese su Arrows e da Reutemann. 
Il debutto di Alboreto su Tyrrell 1981
Quel quarto gran premio della stagione, caratterizzata dall’escamotage dei correttori di assetto, passerà alla storia anche per il debutto di un giovane di 24 anni, fresco vincitore dell’europeo di F3: Michele Alboreto. Ken Tyrrell, grazie al “mecenatismo” del Conte Zanon, gli offrì un volante volante. Michele fu diligente ma al 31° giro un contatto con l’Osella di Beppe Gabbiani mise fine ad ogni velleità. Tra le altre note del gran premio, la mancata partecipazione della Lotus che intendeva schierare la discussa 88 a doppio chassis dichiarata però illegale dal  Tribunale di Appello della FISA, il debutto della TolemanTG181 progettata da Rory Byrne e fornita di gomme Pirelli che facevano il loro ritorno in F1 dopo 20 anni (la Fittipaldi montava invece le Avon) e l’incidente al Tamburello di Michel Angel Guerra, su Osella, che si fratturò una gamba. Il GP su: https://www.youtube.com/watch?v=sgiiSzIziyA

Toleman  TG181 1981

Lotus 88 1981

Nessun commento:

Posta un commento