Translate

venerdì 29 aprile 2016

TYRRELL, SEI RUOTE CHE NON FUNZIONARONO

(29/4/2016)TYRRELL SIX WHEELER, GOOD IDEA, BAD RESULTS. Tra gli eventi che caratterizzarono lo splendido e drammatico campionato mondiale di F1 1976, ve ne fu uno tecnico molto rilevante: l’esordio della Tyrrell P34, monoposto a sei ruote, quattro più piccole anteriori. Il 2 maggio di quell’anno, 40 anni fa, al Gran Premio di Spagna a Jarama, la rivoluzionaria vettura progettata da Derek Gardner fu affidata al solo Depailler - Scheckter, l’altro pilota del “boscaiolo” Ken, l’avrebbe guidata dal successivo GP del Belgio – che fece segnare il terzo tempo in qualifica ma si ritirò in gara al 25 giro per un’uscita di pista. Un idea di successo? Non proprio.
Se è vero in quella stagione la macchina si rivelò competitiva, e infatti arrivarono una vittoria (Jody in Svezia), otto secondi posti e un terzo posto, con i due piloti in classifica finale dietro solo ai mattatori assoluti Hunt e Lauda, è anche vero che le problematiche emerse la resero di difficile gestione. L’intento di Gardner era di assicurare con quella trovata una più efficace direzionalità (i piloti potevano controllare le condizioni delle ruotine da una finestrella ricavata nell’abitacolo) e una vantaggiosa pulizia dei flussi d’aria, diretti verso il posteriore senza il disturbo dei grossi pneumatici anteriori. Nei fatti e alla lunga, la P34 poi P34/2 era pesante, tanto che per recuperare chili molti particolari furono realizzati in titanio, e inoltre la spiccata aderenza anteriore andava a discapito della stabilità del posteriore, difetto al quale si tentò di ovviare con parecchi interventi aerodinamici (vedi alettone e muso) e pensando subito ad una nuova sospensione per il 1977. Buon per Scheckter, a suo agio col sovrasterzo, meno per Depailler che infatti non riuscì a vincere (ma ci andò vicino a Monza, in Canada e al Fuji). Ma problema dei problemi fu il rapporto con il fornitore degli pneumatici, la Good Year. La produzione speciale e apposita per la Tyrrell divenne ben presto insostenibile, nel 1977 i risultati peggiorarono e nel ’78 si tornò alle tradizionali quattro ruote con il Project 008.

La Tyrrell 6 ruote del 1977

Nessun commento:

Posta un commento