Translate

giovedì 10 dicembre 2015

TERZO DEBUTTO PER LA RENAULT

Il prototipo Renault A500 in pista nel 1976
(10/12/2015)RENAULT: THE THIRD "DEBUT". Rotti gli indugi, il prossimo 20 marzo a Melbourne la Renault tornerà a competere nel campionato mondiale di F1 in veste di costruttore e non più di semplice fornitore di motori. A gennaio, come anticipato dal capo della Losanga, Carlos Ghosn, arriveranno maggiori dettagli su quella che sarà la struttura (e anche i piloti!) chiamata a gestire la nuova avventura. Per la Régie, in Australia, si tratterà del terzo debutto nella massima formula.
Il debutto assoluto avvenne sabato 16 luglio del lontano 1977 al Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone quando, a stagione inoltrata, Jean Pierre Jabouillle, fresco campione europeo di F2, condusse in pista la Renault modello RS 01 dotata di un motore turbo, altra grande novità (per non parlare degli pneumatici radiali Michelin). Si trattava di un 6 cilindri a V di 90° frutto degli studi di Bernard Dudot e dell’esperienza che la Casa francese aveva acquisito nel mondiale Sport sulle Alpine A442. Il propulsore, che sfruttava per la sovralimentazione i gas di scarico,  era stato testato e messo a punto installato sulla monoposto laboratorio A500 appositamente realizzata. I primi test con questa vettura, si tennero a marzo 1976 a Clermont-Ferrand e già a settembre la factory venne stabilita presso la mitica sede di Viry-Chatillon. In quel Gran Premio inglese, Jabouille fu 21° in qualifica e si ritirò al 16° giro per problemi al motore ma il dado era tratto e la sfida continuò fino al 1985.

Il secondo debutto, avvenne il 3 marzo del 2002 al Gran Premio di Australia inaugurale della stagione, a Melbourne. Renault, dopo tanti titoli e soddisfazioni in veste di motorista, tornava in pista in prima persona dopo aver rilevato struttura (la factory di Enstone, dove ora ritorna) e materiale della Benetton con la quale aveva condiviso molti allori. Quella volta non fu il tradizionale giallo a caratterizzare la RS 21 ma la livrea azzurra dello sponsor principale Mild Seven. Piloti erano Jenson Button e Jarno Trulli, capitanati da Patrick Faure e, al muretto, da Flavio Briatore. Riserva: un certo Fernando Alonso, uno sbarbatello di Oviedo molto promettente. In quella gara agli antipodi Trulli si ritirò al 14° giro per un testa-coda (7° in qualifica) e Button venne coinvolto in un incidente alla partenza (11° in prova). Toccherà poi ad Alonso dare molto presto grandi soddisfazioni.  La nuova storia si concluse alla fine della stagione 2010 (ricordate Petrov che ad Abu Dhabi risultò insuperabile per il povero Alonso ferrarista beffato da Vettel?) con il passaggio della proprietà alla Genii Capital di Gerard Lopez. Le parti, ora, tornano a invertirsi.

Nessun commento:

Posta un commento