Translate

venerdì 13 novembre 2015

HAPPY BIRTHDAY / MASAHIRO HASHEMI 70 ANNI, GLORIA DEL GIAPPONE (E DEL FUJI)

(13/11/2015)Masahiro Hashemi oggi compie 70 anni: è uno dei tre piloti giapponesi, insieme a Kazuyoshi Hoshino e Noritake Takanara, che presero parte alla leggendaria gara finale al Fuji del campionato mondiale di F1 1976 (resterà l’unica presenza nella massima formula). Di sicuro, fu quello che impressionò maggiormente: sulla originale Kojima 007 gommata Dunlop partì addirittura in quinta fila al fianco di Peterson col decimo tempo assoluto (1’13”88) – era primo (!) a 20 minuti dal termine delle qualifiche del venerdì e un errore al sabato pregiudicò una possibile pole position – riuscendo a terminare la corsa seppur ultimo a 7 giri. Con in più il miglior tempo sul giro, il 25°: crono di 1’18”23, alla media di 200,593 km/h, che resta però un dato…misterioso. 
A tutti sembrò strano, visto che proprio in quel giro Hashemi venne superato da tre vetture, e infatti la Federazione Giapponese dell’Automobile, nell’effettuare il ricalcolo dei tempi, determinò che il record era appannaggio di Jacques Laffite in 1’19”97 ma la rettifica non è stata mai ratificata dalla Federazione Internazionale. Al di là di questo singolo episodio, Masahiro Hashemi, nato a Tokyo, è una gloria motoristica del Sol Levante, una vera leggenda. Cominciò nel 1964 su una Nissan Bluebird fino ad assumere un ruolo manageriale sportivo di primo piano alla Nissan Motorsport. In mezzo, vittorie a mani basse dei campionati giapponesi di F2, Turismo, GT, Formula Pacific, Prototipi. Nel 1992 l’alloro forse più appagante, questa volta fuori dal Giappone: il successo su Nissan R91CP alla 24 Ore di Daytona in equipaggio con i connazionali Kazuyoshi Hoshino e Toshio Suzuki. Velocità, esperienza, passione. Buon compleanno Masahiro e sayonara. 

Hashemi su Nissan

Nessun commento:

Posta un commento