Translate

lunedì 5 ottobre 2015

FLASHBACK / GP USA-EST 1980. GIACOMELLI IN POLE CON L'ALFA ROMEO


(5/10/2015) – Sono passati 35 anni ma resta un fiore all’occhiello della carriera di Bruno Giacomelli: il 5 ottobre del 1980 il pilota bresciano fu autore della sua prima (e unica) pole position al termine delle qualifiche del Gran Premio Usa Est, che si teneva a Watkins Glen, ultima gara di quell’anno. Soddisfazione maggiorata dal fatto che davanti a tutti in prova – a seguire, Piquet (Brabham), Jones (Williams) e De Angelis (Lotus) - l’ex campione di F2 portava un’Alfa Romeo, primato che restava “nel piede” di Juan Manuel Fangio al Gran Premio d’Italia del 1951. 
La Casa milanese era tornata nella massima formula l’anno prima, nel 1979, a stagione inoltrata, e patron Chiti ebbe così il tempo di approntare una monoposto più competitiva. Nel 1980 l’Alfa 179B, con tra l’altro al volante anche l’esperto Depailler, si dimostrò infatti subito capace di lottare costantemente per le posizioni di vertice menomata purtroppo da troppi problemi di affidabilità. Giacomelli aveva già colto un ottimo quinto posto al gran premio di apertura, in Argentina, 13° in Brasile, ancora quinto in Germania – pochi giorni l’incidente mortale del compagno di squadra – e poi tanti ritiri. Al Glen, Jack O’Malley partì benissimo rintuzzando gli attacchi di Piquet e poi allungando da campione, costruendo un vantaggio di ben 10 secondi. Quella fredda domenica autunnale non ce n’era per nessuno ma al 31° giro, una bobina bruciata ammutolì il suo poderoso 12 cilindri e ancora una volta Bruno dovette rimandare i suoi sogni di gloria in Formula 1. 

Nessun commento:

Posta un commento