Translate

martedì 8 settembre 2015

HAPPY BIRTHDAY / AGURI SUZUKI 55 ANNI, CON LUI IL GIAPPONE VA SUL PODIO

(8/9/2015) Oggi compie 55 anni Aguri Suzuki. Tra i piloti giapponesi che hanno frequentato la Formula 1, resta storica la sua “impresa” di Suzuka 1990: è stato il primo pilota del paese del Sol Levante a salire sul podio grazie ad un brillante terzo posto. Era al volante di una Larrousse – Lamborghini e la sua progressione dalla decima piazza in qualifica si rivelò assai proficua a fronte dei ritiri “pesanti” di Prost e Senna alla prima curva e poi, per esempio, di Mansell e Berger sulle altre Ferrari e Mc Laren. Il pilota di Tokyo si classificò dietro il duo Benetton-Ford costituito da Piquet e Moreno ma tenne dietro Patrese e Boutsen entrambi al volante delle Williams-Renault. 
Esaurita la vena da corridore, Aguri “scoprì” quella da team principal. Dal 2006 al 2008 mise in pista, sulle ceneri della Arrows di allora, la Super Aguri motorizzata e con il “benestare” Honda (DS fu anche Daniele Audetto) che tante simpatie seppe attirare. Ma non solo: nella stagione 2007 il coriaceo Takuma Sato colse un sesto e un ottavo posto ai gran premi del Canada e di Spagna, mettendo in imbarazzo la…Casa madre ben più titolata ma in crisi. Il disimpegno della Honda dalla F1 segnò il declino del team ma non di Aguri Suzuki oggi a capo del Team Amlin Suzuki attivo in Formula E. In questa stagione, Antonio Felix Da Costa gli ha dato una bella soddisfazione vincendo l’e-prix di Buenos Aires ed è ora al rush finale la scelta dei piloti per la stagione 2015-2016.

Nessun commento:

Posta un commento