Translate

giovedì 16 luglio 2015

VIDEO EXPERIENCE INTERATTIVA SULLA NUOVA MUSTANG GT 5.0 V8

(16/7/2015) – Volete scendere in pista a Silverstone a bordo della nuova Mustang GT 5.0 V8, modificando in tempo reale la visuale? Per farlo, Ford ha lanciato una video-experience interattiva disponibile all’indirizzo: http://bit.ly/Mustang360Silverstone (l’applicazione video richiede una connessione a banda larga e può non essere compatibile con tutti i browser - es. Internet Explorer - device o sistemi operativi).  Il video “immersivo” permette di ruotare la visuale a 360 gradi all’interno della Mustang utilizzando il mouse, e di scegliere visuali alternative come quella dall’alto o quella frontale. Come in un videogioco, sullo schermo sono rappresentate sia la strumentazione che la posizione dell’auto sulla pista. In modalità 360°, è possibile trascinare la visuale utilizzando il mouse, il trackpad o i tasti frecce. 

Cliccando sul simbolo dell’elicottero o sull’icona Mustang si passa alle visuali esterne, rispettivamente dall’alto e frontale. L’esperienza a 360°, priva di riprese esterne, è disponibile anche su YouTube, all’indirizzo: https://youtu.be/3ifFZhMySq0. “Con questa video-experience abbiamo voluto dare a tutti la possibilità di vivere l’emozione di un giro veloce a Silverstone correndo a bordo di una Mustang GT”, dice Mark Truby, Vice Presidente Comunicazione e Relazioni Esterne, Ford Europa. “Ciò che rende unico questo video è che chi lo vede ha il controllo completo della prospettiva. Può guardare in ogni direzione dall’interno della Mustang, scegliere la visuale e perfino quella del drone, dall’alto. L’esperienza è davvero immersiva”. L’auto è stata guidata dal pilota Paul Swift sulla configurazione da 2,6 chilometri del circuito di Silverstone; la nuova Ford Mustang è in vendita in Europa per la prima volta dopo oltre 50 anni, nella versione sia ‘fastback’ che ‘convertible’, ed è disponibile sia con il motore EcoBoost 2.3 da 317 cavalli e 432 Nm di coppia che con il V8 5.0 da 421 cavalli e 530 Nm di coppia.

Nessun commento:

Posta un commento