Translate

mercoledì 8 luglio 2015

SOLO PROST TRA IVAN CAPELLI E LA VITTORIA IN F1

(8/7/2015) – Tra Ivan Capelli e la vittoria non metterci un Prost di mezzo. Proprio così: l’ex pilota di Formula 1 italiano è salito due volte sul gradino del podio appena più basso di quello riservato al vincitore e in entrambe le occasioni a precederlo è stato il francese. La statistica risalta oggi, giorno in cui ricorrono i 25 anni dallo splendido secondo posto conseguito da Ivan al Gran Premio di Francia del 1990 alla guida della Leyton House Judd. Quella domenica, a Le Castellet, Prost su Ferrari riuscì a sopravanzare l’italiano solo a tre giri dal termine di una gara caldissima e avvincente, decisa dai cambi gomma: disastrosi per le Mc Laren di Senna e Berger, molto anticipato da Prost e addirittura non effettuato da Capelli che così sorprese tutti! 
Ma va detto che la Leyton House si dimostrò molto competitiva anche per i magici interventi sulla monoposto da parte di un certo Adrian Newey, allora direttore tecnico della scuderia ex March con capitali orientali.  Stessa sorte era toccata a Capelli due anni prima: al Gran Premio del Portogallo 1988 fu infatti ancora Prost, questa volta su Mc Laren-Honda, a precedere il sorprendente giovane italiano su March-Judd che già si era messo in luce nelle qualifiche grazie all’ottimo terzo tempo. Con una condotta di gara accorta (e un incidente che tolse di mezzo Senna e Mansell), l’attuale commentatore RAI salì sul podio alla destra di Prost. La sua marcia di avvicinamento alla Ferrari era cominciata…

Nessun commento:

Posta un commento