Translate

venerdì 24 luglio 2015

NELSON PIQUET JR E' DIVENTATO GRANDE


(24/7/2015)Domani 25 luglio bisogna fare gli auguri di buon compleanno (happy birthday!) a Nelson Piquet Jr, che compie 30 anni, e bisogna fargli anche i complimenti. Il giovin rampollo del tre volte iridato con la Brabham e la Williams (la madre è l’olandese Sylvia Tamsma, lui è nato in Germania) è entrato nella storia quale primo vincitore del campionato di Formula E, la formula che mette in pista solo monoposto a trazione elettronica. Una affermazione futuristica. Qualcosa di solo immaginabile fino a non troppi anni fa. La vittoria, per il Nextev Team China Racing, conseguita per un solo punto rispetto a Sebastian Buemi nell’ultimo avvincente week end al Battersea Park di Londra, è meritata ma è qualcosa che Nelson conosceva. Intanto è cresciuto, come uomo e come professionista. Premessa: certo, nella sua carriera ha usufruito di appoggi importanti ma conviene ricordarlo: ha vinto e le vittorie non le regala nessuno. Nei kart, con i quali ha macinato dal 1993 i primi chilometri; ha vinto la F3 Sudamericana nel 2001 e la British F3 nel 2003. Intanto, nel  2002, ha assaggiato per la prima volta la F1 grazie ad un test sulla Williams insieme a Nico Rosberg. Quindi ha vinto gare in GP2 e nella A1 Grand Prix tra il 2005 e il 2006.  Poi la F1, alla Renault, prima come terzo pilota e poi ufficiale a fianco di Alonso nel 2008. L’anno del pasticcio di Singapore, dove la sua stella si è offuscata. “Rifugiato” negli USA (dove risiede) si è dedicato alla Nascar (Truck Series, Nationwide Series,  Sprint Cup) e dopo una parentesi nel Campionato Rallycross, è quindi approdato in Formula E. Dove è tornato ad assaporare il gusto della vittoria. E dove vuole riprovarci. http://www.fiaformulae.com/en/video/piquet-thoughts-of-a-champion.aspx

Nessun commento:

Posta un commento