Translate

lunedì 11 maggio 2015

FLASHBACK / 11 MAGGIO 1975. FERRARI PRIMA A MONTECARLO, DOPO UN DIGIUNO DI 20 ANNI

(11/5/2015) – Un anniversario di buon auspicio per la Ferrari in vista del prossimo gran premio a Montecarlo. L’11 maggio del 1975, 40 anni fa, la Rossa dopo 20 anni di astinenza tornava a trionfare sulle stradine del Principato grazie ad una gara caparbia di Niki Lauda e alla palese competitività della Ferrari T, la monoposto col cambio trasversale al suo primo successo di campionato (ma la prima vittoria avvenne due settimane prima all’International Trophy a Silverstone). Lauda partì in pole position, unico a scendere sotto l’1’27”, affiancato dalla rivelazione Pryce su Shadow; subito dietro Jarier (Shadow) e Peterson (Lotus). 

Si trattava della terza gara per l’attesa T di Forghieri che aveva debuttato in Sudafrica (Lauda quinto) ed era partita davanti a tutti in nel GP precedente in Spagna (ritiro per incidente alla partenza). La pista era bagnata e molte uscite di strada e incidenti caratterizzarono tutto il gran premio (out tra gli altri anche Regazzoni, Hunt, Mass, Depailler). Il finale fu emozionante con Fittipaldi, guardingo nelle prove dopo i fattacci del Montjuich, sempre più alle calcagna di un freddissimo Lauda con un arrivo quasi in volata (2”75 di distacco). Terzo Pace sui Brabham. Alla bandiera a scacchi, ci fu vero tripudio al box del Cavallino con Montezemolo tanto scatenato da scendere pericolosamente in pista, trattenuto a stento: l’allora DS, incontenibile, sferrò un pugno a chi cercava di trattenerlo! (P.S.: un ultima curiosità: Lauda sul podio si produsse in un galante baciamano alla Principessa Grace che gli valse le critiche dei "puristi" del protocollo!!)

Nessun commento:

Posta un commento