Translate

lunedì 16 marzo 2015

CARMEN JORDA' VIVE IL SUO SOGNO (E SI FA NOTARE)

(16/3/2015) – Difficilmente si vedrà in pista ma Carmen Jordá intanto comincia ad essere ripresa spesso e volentieri dalle telecamere al box Lotus, internazionalizzando così la sua figura. Come noto, la spagnola di Alcoy, 26 anni, è stata ingaggiata dalla Scuderia di Enstone in qualità di driver di sviluppo. Parteciperà a tutte le trasferte ma il suo compito è di lavorare al nuovo simulatore a disposizione della squadra e, forse, nel finale di stagione avrà modo di girare con la E23 durante le prove libere. Il terzo pilota, infatti, è Jolyon Palmer. Per lei, che scende in pista dall’età di 10 anni, va benissimo così ma non rinuncia a priori a qualcosa di più esaltante : “E’ un’opportunità fantastica ed è come un sogno che si avvera. - ha detto la spagnola figlia dell’ex pilota Jose Miguel Jorda - Lavorerò per migliorarmi come pilota ma essere parte di una squadra con una storia così è già un vero onore che porterà a cose più grandi e migliori”. 

Dovrà concentrarsi molto: Matthew Carter, CEO della squadra, si attende un contributo fattivo: “L’aiuteremo a progredire e a centrare i suoi obiettivi oltre a beneficiare delle sue intuizioni per lo sviluppo della Hybrid E23”. Quanto servirà l’esperienza maturata in F3, Indy light, ELMS e GP3? I risultati, a dire il vero, non sono stati eclatanti (qualche podio nella F3 spagnola e anche nella Open F3) e costanti ma quando si è dentro ad un sogno, bisogna sognare! E poi presto verrà il momento in cui la F1 sdoganerà nuovamente un pilota donna. in lizza Suzie Wolff, Danica Patrick, Michela Cerruti e lei.










Nessun commento:

Posta un commento