Translate

mercoledì 11 febbraio 2015

UN BELTOISE ANCORA IN PISTA, IL FIGLIO ANTHONY

Anthony Beltoise
(11/2/2015) - E' passato poco più di un mese dalla improvvisa morte di Jean Pierre Beltoise, vittima di un infarto mentre si trovava in Senegal. Un brutto colpo per la Francia ancora alla ricerca di un degno erede suo e dei vari Jarier, Depailler, Pironi, Arnoux, Prost. Ma tornerò su questo aspetto. A mitigare il dolore per la scomparsa del campione ci sarà un Beltoise ancora in pista: suo figlio Anthony, che quest'anno parteciperà al campionato FFSA Gran Turismo francese e lo farà su Ferrari 458 del Team Duqueine. Con lui al volante ci saranno il titolare Gilles Duqueine e Roland Berville. Anthony, che compirà 45 anni a luglio (corre anche l'altro fratello, Julien che somiglia più alla madre, sorella del compianto Francois Cevert), é un veterano della categoria dove ha svettato già nel 2011 (su Porsche 991 GT3-R) e 2012 (su Porsche 997 GT3-R), con un totale di 12 vittorie nelle ultime quattro stagioni (ed  é  stato inoltre tre volte trionfatore della Porsche Carrera Cup France, 2005-2006-2008). 


JP Beltoise primo a Monaco 1972
Lo scorso anno ha corso su Audi R8 LMS Ultra per il Sébastien Loeb Racing, riportando una vittoria e due podi. Quest'anno avrà mille motivazioni in più per puntare nuovamente al titolo in una categoria che tramite il suo coordinatore generale Olivier Loisy ha espresso profondo cordoglio per la dipartita di Beltoise senior con parole che fanno capire quanto ancora grande fosse la sua popolarità in patria e il ricordo di quell'unica vittoria in F1 a Montecarlo nel 1972: "Resterà in eterno un grande ambasciatore dello sport automobilistico francese e il mio pensiero va alla sua famiglia che può essere fiera di avere tale padre, un simile eroe".


Monaco 1972, vittoria su BRM sotto la pioggia

Gli eredi: Anthony a sinistra e Julien a destra (da Mon album photo)

Nessun commento:

Posta un commento