Translate

mercoledì 10 dicembre 2014

UNA NUOVA OPERA ITALIANA by VYGOR

(9/12/2014) – Mentre il mercato dell’auto boccheggia e spera c’è chi osa avventurarsi. Incredibile ma vero, se oltretutto si pensa che Vygor, questo il nome della nuova casa che al Motor Show ha presentato in anteprima il modello Opera,  lancia la sua sfida che è tutta artigianale e punta sul “made in Italy”. Il progetto, autonomo, risale a tre anni fa e la sua culla è la Toscana, Livorno per la precisione. La macchina la vedete nelle foto: di aspetto massiccio, tre volumi, soluzioni flessibili. E’ un RUV, come è stato ribattezzato: Racing utility Vehicle. Piacerà? Avrà successo? 
Vediamo cosa offre: telaio a traliccio di tubi, carrozzeria in avio composti, sospensioni a doppio triangolo e specifici ammortizzatori in grado di conferire grande feeling su ogni tipo di terreno, 4 wd, motore turbo benzina da 2 litri capace di sprigionare dai 300 ai 400 cavalli, quattro comodi posti “racing” anche posteriori, interni realizzati a mano in vera pelle e alcantara. Ma la differenza, forse, vuole farla l’ampia possibilità di personalizzazione. L’abitacolo può infatti essere disegnato “su misura”, così come possono essere scelti gli accessori. La stessa motorizzazione può essere termica o full electric. Insomma, un’auto italiana, sportiva, da “indossare” come se ci si rivolgesse ad un sarto. 


Nessun commento:

Posta un commento