Translate

lunedì 1 settembre 2014

CARLOS SAINZ, 20 ANNI CON APPRENSIONE

(1/9/2014) – “Que raro…celebrando mi veintina en un avion”: così Carlos Sainz Junior celebra su Twitter il suo compleanno, oggi 20 anni. Non è un anniversario a tinte completamente liete. A mandargli di traverso la fetta di torta è stata la recente decisione della Red Bull – del cui “vivaio” fa parte – di rompere gli indugi e di puntare forte sull’olandesino Max Verstappen, mettendolo già dal prossimo anno sul sedile della “consociata” Toro Rosso. Sedile che sembrava toccare proprio a Carlos. A questo punto, il fantasma di Felix Da Costa – “vittima” lo scorso anno dello stesso andazzo e scalzato dal russo Kvyat – è qualcosa di più di un’immagine. Radio-box non dà però per scontata la sua estromissione dal Circus 2015 anche se, per avere una chance, dovrebbero verificarsi e concatenarsi più eventi. Quello essenziale sarebbe l’addio di Sebastian Vettel alla Red Bull destinazione Mc Laren Honda. Solo così si creerebbe il varco che porterebbe proprio Kvyat a far compagnia a Ricciardo a Milton Keynes e a rivoluzionare l’intera line-up Toro Rosso con, appunto, l’adolescente Verstappen e l’esuberante spagnolo Sainz alla corte di Franz Tost. Un totale sovvertimento già sperimentato a Faenza quando dall’oggi al domani fu dato il benservito agli ancora stupefatti Buemi – oggi tester Red Bull – e Alguersuari. Il week end  di Monza potrebbe essere l’occasione per chiarire questo scenario futuro. Intanto, il rampollo spagnolo non deve distrarsi e portare a casa il titolo della World Series 3.5 Renault dove sta venendo fuori l’arrembante connazionale Merhi: a tre gare dal termine il portacolori della Dams è leader (5 vittorie) con 157 punti e l’inseguitore a 39 punti di distanza. 

Nessun commento:

Posta un commento