Translate

venerdì 8 agosto 2014

LOEB PUNTA GIA' AL TITOLO WTCC 2015

(8/8/2014) – Il WTCC si concede una lunga pausa fino ad ottobre. Cosa mediterà Sebastien Loeb, il plurititolato ex rallista che del terzetto meraviglia della Citroen è l’ultimo? Ultimo per modo di dire, intendiamoci: è terzo in classifica generale con 231 punti alle spalle dei compagni di squadra Lopez (310 punti) e Yvan Muller (250). La Elysee si è dimostrata la macchina migliore del lotto ma il francese, al debutto nella categoria, ha 97 lunghezze dal vertice, al quale è abituato. Lui sembra già essersi messo l’animo in pace: “Con questo distacco non mi considerò più in lizza per il titolo”, ha detto. Matematicamente, con quattro gare da disputare (in Cina con il gran finale di Macao) ci sarebbe ancora da giocarsela ma evidentemente Seb, che ha compiuto 40 anni a febbraio, sente di non poter controbattere quei due mastini che gli sono avanti. Dice di pensare già al prossimo campionato. Ma cosa gli è mancato? In particolare ha ammesso di aver difettato di aggressività alla partenza: “Rispetto a me, Lopez e Muller riescono a guadagnare due-tre posizioni allo start e questo alla fine fa la differenza perché io invece mi ritrovo bloccato per qualche giro e poi è troppo tardi per rimontare”. Fa però tesoro degli avvenimenti: “L’obiettivo – aggiunge – è di continuare a progredire e di accumulare esperienza nelle fasi di gara in mezzo al gruppo. Devo migliorare. Le prime sette gare sono state soddisfacenti a livello di velocità pura , sono competitivo per la maggior parte del tempo ma devo fare di più in rapporto ai miei due compagni di squadra. Queste gare sono brevi e occorre che io sia in grado di guadagnare posizioni alla partenza”. Vista la sua classe e la sua intelligenza non dubitiamo che presto sarà capace di farsi rispettare maggiormente ma l’opzione è chiara: il titolo 2015. 

Nessun commento:

Posta un commento