Translate

giovedì 19 giugno 2014

GP AUSTRIA, CHE STORIA

(19/6/2014) – Tutti i piloti sono sbarcati in Austria e da oggi comincia ufficialmente il week end di gara al rinnovato Red Bull Ring. Si torna sul circuito tra le verdi colline della Stiria dopo 11 anni: l’ultima volta, infatti, fu nel 2003 e vinse Michael Schumacher su Ferrari F2003-GA. Si tratta di un circuito davvero storico della F.1, Siamo al 27° gran premio in terra austriaca e oggi possono dire di averlo disputato solo i “senatori” della massima formula: Alonso, Raikkonen, Button e Massa. La prima gara si disputò nel 1964 su un tracciato ad “L” ricavato sulle piste dell’Aerodromo di Zeltweg (primo Bandini su Ferrari 156 F1-63) ma fu un evento sporadico. La gara tornò in calendario nel 1970, sul nuovo circuito dell’Osterreichring e  fu grande doppietta Ferrari: primo Ickx, secondo Regazzoni

Sui veloci saliscendi si sono poi scritte pagine epiche. La prima vittoria, ovviamente sotto l’acqua, di Vittorio Brambilla su March nel 1975 (nel week end morì l'americano Mark Donohue). La corsa venne interrotta dopo 29 giri con punteggi dimezzati. Nel 1976, clamoroso: mancava la Ferrari. Con Lauda ancora convalescente post-Nurburgring, il Drake ritirò anche la T2 di Regazzoni imbestialito per la decisione della Federazione che riassegnava la vittoria del Gp di Spagna alla Mc Laren di James Hunt pur beccato con l’alettone posteriore fuori norma. Un’altra “prima” si verificò nel 1977: l’australiano Alan Jones, su Shadow, si impose in un GP bagnatissimo

Da cardiopalma e al fotofinish il Gp del 1982 con Elio De Angelis (Lotus) primo in volata davanti a Rosberg (Williams)

Col batticuore anche l’arrivo del Gp 1999 andato ad Irvine, allora alfiere della Ferrari - con Schumi infortunato post-Silverstone - davanti all’arrembante Coulthard (Mc Laren). 

Polemiche a non finire, infine, nel 2002 per il famoso ordine box al leader della corsa Barrichello di lasciare passare Schumacher, secondo. Il brasiliano rallentò solo a poche centinaia di metri dal traguardo e il compagno di squadra gli cedette comunque il gradino più alto del podio. Domenica, nove piloti austriaci che hanno corso su questa gloriosa pista si ritroveranno al Red Bull Ring: Lauda, Berger, Marko, Wendlinger, Wurz, Klien, Friesacher, Quester e Binder

Nessun commento:

Posta un commento