Translate

giovedì 10 aprile 2014

LA BMW PENSA DI NUOVO ALLA FORMULA 1

(10/4/2014) La BMW starebbe valutando il ritorno in Formula 1, come fornitore di motore! Lo scoop si deve a Giancarlo Minardi che sul sito minardi.it scrive testualmente “Rumors provenienti dalla Germania parlano di un Consiglio di Amministrazione BMW fissato per il mese di Maggio, con l’obiettivo di valutare il ritorno nella massima serie come motorista già nel 2015. Promoter di questo progetto è addirittura Steven Althaus, Director Brand Management BMW and Marketing Services BMW Group. La conferma della volontà di BMW a valutare progetti futuri è stata la continua e costante presenza di tecnici, sia durante i test pre-campionato che durante le prime gare, accumulando importanti informazioni”. Sarebbe un grande colpo per la F.1: ricordo che il motore della Casa bavarese fu il primo turbo a vincere il mondiale nel 1983 sulla Brabham di Piquet. 

Piquet su Brabham BMW del 1983: primo iride per un turbo
Il sito non è nuovo a succulente anticipazioni e bisogna dire che al costruttore ravennate non mancano le amicizie che contano nel mondo della massima formula. I suoi post agitano il Circus: lo scorso anno aveva scosso l’ambiente Red Bull dopo un suo viaggio al Gp di Singapore dove rilevò "ad orecchio" l’attivazione di una sorta di traction control sulla macchina di Vettel. Sempre relativamente alla scuderia di Horner, più recentemente aveva fatto trapelare l’intenzione maturata a Milton Keynes di pensare ad un'altra motorizzazione a fronte dei problemi Renault (e infatti successivamente Helmut Marko ha dichiarato in un’intervista che se i cavalli francesi non arriveranno in fretta sarà gioco forza guardarsi intorno). Dunque, la BMW. La disponibilità al rientro, dopo l’ultimo anno come Costruttore nel 2009, era già circolata. Il nuovo regolamento e le innovative power unit che equipaggiano le monoposto hanno solleticato molte Case (e rispettivi uffici marketing). La Honda, come si sa, arriva l’anno prossimo per la Mc Laren e si è scritto di un nuovo progetto Cosworth che da quest’anno non è più fornitore dopo le esperienze con Marussia, Williams. Altri grandi costruttori che potrebbero pensarci? Peugeot (rinfrancata dai capitali cinesi), Toyota, un marchio del gruppo Volkswagen (Porsche, Lamborghini) ma anche Ford. Aspettiamo e vediamo.

Nessun commento:

Posta un commento