Translate

mercoledì 5 marzo 2014

ALFA ROMEO 4C SPIDER, LA FORZA DELLA TRADIZIONE

(5/3/2014) – Eh, sì: tante belle novità al Salone di Ginevra. Continuiamo. Tra i debutti, l'avant-premiere dell'Alfa Romeo 4C Spider, “l'evoluzione scoperta” – come la definiscono gli uomini del Biscione - della pluripremiata coupé lanciata lo scorso anno. Lo Spider è nella tradizione Alfa Romeo. Come dimenticare la Giulietta Spider degli anni ‘50 o il mitico Duetto reso celebre dal film "Il laureato" del 1967, fino all'affascinante Alfa Romeo 8C Spider? Presto, inoltre, arriverà una Duetto d’eccezione realizzata in collaborazione con Mazda. Al momento si tratta di una vera e propria ricerca stilistica finalizzata a selezionare alcuni contenuti per la produzione in serie prevista invece per l'inizio 2015. Disegnata dal Centro Stile Alfa Romeo, l'avant-premiere è una “2 posti secchi” con trazione posteriore e motore in posizione centrale. Il confermato 4 cilindri 1750 Turbo Benzina, abbinato all'innovativo cambio automatico a doppia frizione a secco Alfa TCT, adotta un innovativo basamento in alluminio permettendo di risparmiare 22 kg. In più sono presenti soluzioni tecniche all'avanguardia quali l'iniezione diretta di benzina, il doppio variatore di fase continuo, il turbocompressore e un rivoluzionario sistema di controllo definito "scavenging" che elimina il "turbolag". 

Peculiare è l'esclusiva livrea Bianco Lucido Tristrato. All'interno spicca la fibra di carbonio impiegata per la realizzazione della cellula centrale. E’ stato inoltre adottato un concept di sistema di scarico centrale a doppio stadio  con terminali in titanio e carbonio by Akrapovic, società produttrice di impianti di scarico da competizione per Moto GP, Superbike, Supersport, Motocross ed Enduro. Tra le maggiori peculiarità di questo contenuto vi è la valvola elettroattuata con tecnologia wireless. 

Nessun commento:

Posta un commento