Translate

venerdì 7 febbraio 2014

DE CESARIS FA GLI AUGURI A SCHUMACHER

De Cesaris ai tempi Jordan
(7/2/2014) – E dell’altro giorno la fuga di notizie, fortunatamente infondata, che dava per morto Michael Schumacher. Il 30 gennaio fu ufficialmente annunciata la riduzione della somministrazione dei sedativi che tengono in coma farmacologico l’ex ferrarista ricoverato all’ospedale di Grenoble dal 29 dicembre, giorno del suo malaugurato  incidente con gli sci. In quell’occasione, fu chiaramente specificato che il processo di risveglio del campionissimo sarebbe potuto durare a lungo. Speriamo bene, nonostante alcuni comincino a pensare a complicazioni e ai peggiori orizzonti. Intanto, non cessano di affluire testimonianze di affetto e di vicinanza. Il sito web della Ferrari, sempre molto vicina alla famiglia, insieme a Jean Todt, quasi a ricreare quel fantastico team che sbaragliò per un quinquennio tutti gli avversari, continua a pubblicare interventi di tanti amici che intendono portare solidarietà e coraggio. L’ultimo è quello di una vecchia conoscenza del Circus: quell’Andrea De Cesaris che fu il primo compagno di squadra in F1 di Michael Schumacher approdato alla Jordan al Gp del Belgio del 1991 al posto di Gachot alle prese con guai giudiziari. Ecco l’aneddoto del romano: 

Ciao Michael, ho impresso di te il ricordo di quando esordisti con la Jordan F1 al mio fianco. Il mio ingegnere elettronico mi venne vicino e mi chiese perché non facevo in pieno “l’Eau Rouge”, una delle curve più difficili di tutto il Mondiale. Io gli chiesi perché mi facesse quella domanda dopo solo una sessione di prove libere, perché volevo prendere più confidenza con quella curva micidiale, e la risposta fu: “Michael la fa piena”! Questo fu il tuo esordio in Formula 1…. Oggi devi fare un’altra curva altrettanto difficile, piena, ma conoscendo la tua determinazione e la tua forza d’animo so che ce la puoi fare. Tanti auguri Michael, tieni duro”.

Nessun commento:

Posta un commento