Translate

lunedì 16 dicembre 2013

GIOVINAZZI RIPARTE DAL TEAM CARLIN

(16/12/2013) – Appena il tempo di festeggiare il compleanno per i suoi 20 anni – compiuti sabato scorso - e Antonio Giovinazzi è già in pista a Valencia, da oggi a mercoledì, per le prime prove in vista della stagione 2014. L’anno prossimo il forte pilota di Martina Franca disputerà ancora il campionato europeo FIA di F3 ma questa volta per il Team Carlin, una vera istituzione nel mondo del motor sport. La stagione si è rivelata per il rookie Antonio difficile e impegnativa dato il livello molto alto di competitività della serie ma è quasi un peccato che si sia conclusa perché era in netto crescendo, segno che l’apprendistato aveva fatto il suo corso. Va detto, ad onor di cronaca, che il Team Double R non ha potuto assicurargli il livello di assistenza e di organizzazione di altri team e piloti che godono di più robusti sostegni finanziari o dell’appoggio di grandi Case. Ora si tratta di capitalizzare l’esperienza accumulata  - Antonio si è contemporaneamente classificato secondo nel campionato inglese di F3 - e l’accordo con il Team Carlin (che prevede anche le gare internazionali di Zandvoort e Macao),  se i risultati arriveranno, lascia ben sperare per il prosieguo della carriera poiché la squadra inglese è impegnata con proprie monoposto anche in GP3, nella World Series 3.5 by Renault e in GP2, anticamera della F.1.  La velocità e il talento di Antonio non sono passate inosservate: uomini Mercedes – il propulsore della Casa di Stoccarda equipaggia parecchie F3 – hanno infatti avvicinato il pugliese per assicurarsi le sue prestazioni ma il lungimirante sponsor indonesiano che sostiene da tempo Giovinazzi ha infine puntato sul Team Carlin dove potrà continuare a fare coppia con il grande amico e promettente pilota asiatico Sean Gelael. Antonio è molto apprezzato anche dal neo componente del Senato FIA e Presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani: nell’asfittico panorama tricolore resta una delle più fulgide speranze.

Nessun commento:

Posta un commento