Translate

venerdì 8 novembre 2013

SUPERSTARS CADENTI. Società in liquidazione, stop al campionato

(8/11/2013) – Ma allora non c’era nulla di vero nei larghi sorrisi, nelle tronfie dichiarazioni di soddisfazione e sulle ottimistiche prospettive per il futuro che i capi della Superstars  dispensavano a Vallelunga, durante l’ultimo appuntamento della serie riservata alla V8. Allora Morbidelli rischia di essere l’ultimo campione titolato. La società organizzatrice del campionato è stata messa in liquidazione. Stop, finito tutto. Maurizio Flammini ha “dovuto” diramare un comunicato davanti alla costernazione di quanti erano già in febbrile attività per assicurarsi auto, piloti e sponsor per la stagione 2014. Cosa è successo? Il problema è quello che attanaglia tutto il mondo del motor sport (e non solo ovviamente): c’è crisi economica. Ecco il passaggio fondamentale : “Il raggiungimento, inoltre, di un alto posizionamento internazionale del Campionato ha dato al nostro gruppo grandi soddisfazioni, nonostante l'attuale congiuntura di mercato che non ha consentito la prosecuzione dell’organizzazione dello stesso da parte della società SWR SpA”. Detto questo, la speranza è l’ultima a morire. Flammini  ricorda orgogliosamente che FG Group ha inventato dal nulla la Superbike (poi ceduta) assurta per “fama” ai livelli di Nascar, F1, MotoGp. Conclude: “Sono certo che l’eredità di un Campionato come la Superstars sia tale da consentirgli di rinascere presto. Sono pronto a collaborare con investitori che abbiano interesse a partecipare ad un’iniziativa di alto profilo". Siamo al punto e accapo. Chi avrà la forza e la voglia di prendere in mano (leggi sborsare i soldoni) la situazione?

Nessun commento:

Posta un commento