Translate

lunedì 18 novembre 2013

STING: "LA FERRARI E' COME UNA FEDE"

Domenicali e Sting
(18/11/2013) -  Tra i tanti VIP che hanno affollato il paddock del Circuit of The Americas, la Ferrari ha ricevuto la visita di Sting. Il cantautore britannico, esibitosi presso il Moody Theater di Austin in uno degli speciali eventi organizzati dalla città texana in occasione del GP, ha rivelato: “Questa è la mia prima volta ad un Gran Premio ed è davvero emozionante. Qui le macchine fanno molto rumore, molto più del rock. Vivo in Italia e non posso non amare la Ferrari, è come una fede”. Meno male, il mito tiene nonostante Alonso si debba accontentare,  matematicamente, del secondo posto nel mondiale piloti 2013. Da Maranello qualche statistica aggiornata: 4 le gare in cui Felipe Massa non ha raccolto punti sulle 18 disputate finora in questa stagione. Lo zero di Austin si aggiunge a quelli di Sakhir, Monaco e Nürburgring. Si è interrotta in Usa anche una striscia di otto gare consecutive a punti per il pilota brasiliano. Sono 5 i Gran Premi consecutivi senza un pilota Ferrari sul podio. L’ultimo piazzamento fra i primi tre risale al Gran Premio di Singapore, con Alonso secondo. Fu quella anche l’ultima gara in cui il bottino di punti della Scuderia superò quota 20 (26). Infine 6 i piazzamenti fra i primi tre nella carriera di Fernando Alonso nel Campionato Piloti. Il quinto posto del GP Usa ha sancito il terzo secondo posto su quattro stagioni disputate con la Ferrari, cui vanno aggiunti i due titoli iridati con la Renault e il terzo posto con la McLaren. La trasferta, infine, ha segnato il debutto in terra americana della 458 Speciale, avvenuto nel corso di un evento organizzato da Ferrari North America agli Austin Studios con Marco Mattiacci, Presidente di FNA, e Stefano Domenicali. Dopo la visione del video ufficiale della vettura, due esemplari sono entrati fisicamente in scena guidati dai collaudatori ufficiali Marc Gené e Pedro de la Rosa.

Nessun commento:

Posta un commento