Translate

lunedì 11 novembre 2013

LACRIME PER FELIPE. L'addio (o arrivederci) di Massa al Mugello


(11/11/2013) – Ieri Felipe Massa ha vissuto il passo di addio alla Ferrari (andrà alla Williams). All’autodromo del Mugello, sede delle Finali Mondiali del Cavallino, sono accorsi in oltre quindicimila per salutarlo nonostante le cattive condizioni meteo. Sul circuito toscano, Felipe effettuò il suo primo test su una F.1, la Sauber. Due anni con la scuderia elvetica, otto con quella dei suoi sogni: “Questa è sempre stata la squadra per cui ho fatto il tifo: anche quando Senna era alla McLaren e Piquet alla Williams, io stavo per la Ferrari!”, ha detto. Una giornata indubbiamente emozionante, con molte lacrime. 
C’era anche l’Amministratore Delegato del Gruppo Fiat-Chrysler Sergio Marchionne, ma naturalmente è stato il Presidente Luca di Montezemolo a formulare il commiato: “Felipe è stato un vero ferrarista avrà sempre un posto nella nostra storia, per i tanti Gran Premi che ha fatto con noi, per le vittorie, per le pole position e per quei pochi secondi in cui è stato campione del mondo quel giorno in Brasile prima che si verificasse un sorpasso che a me è sempre sembrato un po’ strano”. Mai dire mai, comunque: “Credo che la decisione di separarci sia quella giusta, sia per noi che per lui: arriva il momento di cambiare, anche per trovare nuove motivazioni. Poi ci saranno molte possibilità di tornare insieme perché la vita è lunga e lui fa sempre parte della nostra famiglia”. Al termine dell’esibizione al volante della F10, gli è stata consegnata dal Presidente, da Piero Ferrari e dall’Amministratore Delegato Amedeo Felisa una coppa speciale, con incisi i nomi degli undici Gran Premi da lui vinti nella sua carriera in rosso. E’ alta un metro e venti centimetri.


Nessun commento:

Posta un commento