Translate

martedì 15 ottobre 2013

MONTEZEMOLO RICHIAMA TUTTI: IL 2013 NON E' FINITO !


(15/10/2013) -  “Leggo di  presunti mal di pancia o di attenzione della squadra rivolta solo al 2014. Non ne voglio nemmeno sentir parlare: ci sono ancora quattro gare dove pretendo una  Ferrari che lotti per il podio con la massima determinazione, da parte dei piloti e di tutta la squadra. Per quanto riguarda la prossima stagione abbiamo tempo per parlarne, intanto  vedo con piacere che il gruppo dedicato sta lavorando intensamente e con grande  concentrazione. Tutti sanno benissimo quello che devono fare”. Così si è espresso Luca Cordero di Montezemolo alla inaugurazione, al Museo Ferrari di Maranello, della mostra “Ferrari Sporting Spirit” (c’erano anche il Sindaco di Maranello, Lucia Bursi, e quello di Fiorano, Claudio Pistoni) dedicata allo spirito sportivo che da sempre caratterizza la casa del Cavallino Rampante. Un ennesimo richiamo del Presidente, dopo un ennesimo ko tecnico e morale patito in Giappone. Per una volta, guardando al passato – esercizio al quale si nega recisamente come da insegnamento supremo del Drake -  si sarà rinfrancato: in visione 25 vetture – dalla 125 S alla 458 GT2, passando attraverso la 156 F1 campione del mondo con Phil Hill nel 1961, la 126 CK di Gilles Villeneuve, la 330 P3 vincitrice a Daytona nel 1967 e la F1-89 di Nigel Mansell, la prima monoposto col cambio al volante – fino alla 458 Speciale, l’ultima nata. “Sono molto soddisfatto di come sta crescendo il Museo Ferrari, che quest’anno arriverà a circa trecentomila visitatori, provenienti da tutto il mondo: un numero molto importante per tutto il territorio, non soltanto per noi”, ha aggiunto Montezemolo che infine ha anticipato spicchi di futuro: “Stiamo lavorando su tutti i fronti, in tutto il mondo: dalle vetture al marchio ai collezionisti. Sabato prossimo sarò a Hong Kong, dove festeggeremo con un evento che radunerà cinquecento Ferrari, il trentesimo anniversario della nostra presenza in quel mercato”. 

Nessun commento:

Posta un commento