Translate

giovedì 17 ottobre 2013

L'ECO RALLY NEL NOME DI FRANCESCO

(17/10/2013) - Start your eco-engines! Potrebbe essere questo l’invito rivolto ai partecipanti dell’8° Ecorally San Marino – Città del Vaticano, gara internazionale nata nel 2006, regolamentata dalla FIA e organizzata dalla SMRO San Marino Racing Organization, che ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo dei veicoli a energie alternative e a basso impatto ambientale, con l’intento di dimostrare al pubblico le performance e l’adattabilità all’uso quotidiano. Al via 45 equipaggi che, dopo le verifiche tecniche di domani pomeriggio, sabato 19 ottobre partiranno alle 8.01 da San Marino per raggiungere Piazza San Pietro a Roma domenica 20 giusto per l’Angelus, in un evocativo percorso “Sulle orme di Francesco” in occasione dell’ottavo centenario del cammino compiuto da San Francesco da Rimini alla Verna. I 520 chilometri di percorso sono suddivisi in 2 tappe e 4 settori di gara, con 4 prove segrete a velocità media rilevate con fotocellula, 3 riordini - ad Arezzo, Assisi e domenica a Nepi - e 23 pressostati di rilevamento del tempo. I veicoli ammessi (che devono essere prodotti in serie oppure prototipi regolarmente immatricolati e omologati alla circolazione su strade ed autostrade) sonoGPL, metano, idrometano, biocarburanti, ibridi, a celle di combustione. Come di consueto la gara è aperta a tutti gli automobilisti: piloti professionisti della regolarità, famiglie, amanti dell’ecoturismo e dell’auto ecologica, giornalisti e ambientalisti. Unica condizione per potersi iscrivere: partecipare alla guida di un mezzo a basso impatto ambientale. In lizza, tra gli altri: Massimo Liverani di Rocca San Casciano (FC), al terzo titolo mondiale consecutivo (Coppa del Mondo FIA per le Energie Alternative), a bordo di una Abarth Fiat 500 alimentata a metano insieme al navigatore Valeria Strada, Ecomotori Racing Team e l’equipaggio Imega di Sansepolcro (AR), pilota Guido Guerrini, copilota Emanuele Calchetti, secondo nella classifica FIA, alla guida di un’Alfa Romeo Mito a GPL. E ancora, il RaceBioConcept Team, all’Ecorally con 4 vetture. La Toyota FJCruiser BioDrive ME a metano e bioetanolo, condotta da Mario Montanucci Pignatelli, navigatore Claudio Canale. Vincenzo Di Bella ed Enrico Zanini, a bordo di una vettura del gruppo PSA in fase di definizione. Poi una Smart a GPL condotta da Luca Rizzo, navigatore Marco Brancozzi e una Subaru Impreza STI, alimentata a miscela di bioetanolo, schierata come "Safety Car", presenza coordinata da Riccardo Bini, Direttore del Master in Motorsport Management presso la Luiss Business School. Dall’estero (non area italiana) saranno al via gli equipaggi Jean-Pierre Grangeon – Andrè Grangeon (FRA), Nitko Lukasz – Nayder Artur (POL), Zdovc Gregor – Premk Nina (SLO) – Georgiev Elvis – Pisarska Elena (BUL). 

Al quinto appuntamento anche l’Ecorally Press, gara di regolarità riservata agli operatori dell’informazione. Confermata la presenza dell’Albo d’Oro. Ci sarà infatti Roberto Chiodi, vincitore delle tre prime edizioni, che gareggerà insieme al giornalista e conduttore Rai Oliviero Beha, sulla “eco-papamobile”, una Renault R4 bianca trasformata a GPL in collaborazione con Punto Gas di Roma. E ci sarà Nicola Ventura di Ecomotori.net, Ecomotori Racing Team, insieme a Monica Porta, vincitori del IV Ecorally Press 2012, a bordo di una Abarth Fiat 500 a GPL e E85 (miscela di etanolo). L’Ecorally SanMarino-Vaticano sarà lo scenario dove si deciderà, oltre al Mondiale Costruttori, anche la classifica del Campionato Italiano Piloti e Navigatori, oltre ad essere valida anche per i campionati di regolarità sammarinese e italiano Energie Alternative.

Nessun commento:

Posta un commento