Translate

sabato 19 ottobre 2013

LAMBORGHINI VENENO ROADSTER: MOSTRUOSAMENTE BELLA!


(19/10/2013) – Per concludere le celebrazioni per il 50° anniversario, Lamborghini ha voluto veramente “esagerare” presentando una supersportiva mirabolante: la Veneno Roadster. Un vero e proprio prototipo da corsa scoperto, con un design estremo e prestazioni mozzafiato. Nel corso del 2014 verranno costruiti n on più di nove esemplari che la renderanno una delle automobili più esclusive del mondo. Il prezzo? 3.3 milioni di Euro (tasse escluse)! Come detto, è una vettura estrema scoperta, senza tetto. Solo un robusto roll-bar per garantire la sicurezza. Poi, un’aerodinamica ottimale e grande stabilità nelle curve veloci. Tutto questo su una vettura omologata per la circolazione stradale! Ma scopriamola meglio.

MOTORONE 12 CILINDRI. Il motore è un poderoso 12 cilindri con cilindrata di 6,5 litri, accoppiato alla velocissima trasmissione ISR dotata di cinque diverse modalità. Potenza massima di 552 kW / 750 CV, da 0 a 100 km/h in appena 2,9 secondi, velocità massima di 355 km/h. La trazione è integrale e il telaio racing propone sospensioni pushrod e unità molla/ammortizzatore orizzontali. Peso a secco di soli 1.490 chilogrammi e rapporto peso-potenza estremamente vantaggioso di 1,99 kg/CV


AERODINAMICA ESASPERATA. L'intero design della Lamborghini Veneno Roadster è stato concepito per ottimizzare i flussi aerodinamici e il carico aerodinamico. L'anteriore della vettura lavora come un grosso alettone, mentre la separazione dei passaruota posteriori dal corpo vettura non è solo una citazione del mondo delle corse, ma serve effettivamente a ottimizzare lo sfruttamento dei flussi. Verso il retrotreno il fondo piatto si trasforma in un estrattore che incornicia i quattro imponenti scarichi, a loro volta divisi da uno splitter. Grosse aperture nella carrozzeria servono per ventilare il vano motore e per dirigere l'aria verso l'ala posteriore. Le linee dell'alettone posteriore regolabile sono frutto dell'esperienza nel motorsport e di approfondite simulazioni aerodinamiche, tese ad assicurare un'interazione ottimale fra l'ala e il diffusore posteriore. Il design degli esclusivi cerchi in lega è stato anch'esso concepito in base alle necessità aerodinamiche: un anello di fibra di carbonio intorno al cerchio lavora come una turbina per portare più aria, utile al raffreddamento, verso i dischi carbo-ceramici.


LA FIBRA DI CARBONIO. La Veneno Roadster è un'ulteriore prova della competenza unica acquisita da Automobili Lamborghini nella progettazione di vetture super leggere basate sulla tecnologia CFRP (materiali compositi in fibra di carbonio). La base della Roadster è infatti una monoscocca realizzata interamente in polimeri rinforzati con fibra di carbonio. Anche tutte le parti esterne sono state realizzate in CFRP e la fibra di carbonio domina anche gli interni della Veneno Roadster.


Nessun commento:

Posta un commento