Translate

martedì 17 settembre 2013

ALGUERSUARI TORNA AL KART


(17/9/2013) - All’appuntamento decisivo del Campionato del Mondo CIK-FIA, categoria KZ, in programma dal 18 al 22 settembre sul circuito francese Jean Brun di Varennes sur Ailler, ci sarà anche Jaime Alguersuari. Lo spagnolo ritrovato sarà “wild card d’eccellenza” dopo aver espresso alla Tony Kart il desiderio di cimentarsi in una prova mondiale: per lui, dopo un test sulla pista di Lonato, subito pronto un Racere EVK-Vortex-Bridgestone. “Sono molto felice di scendere in pista in una delle categorie più impegnative del mondo delle competizioni, con uno dei team più forti dalla categoria. Il Campionato dal Mondo ha un livello elevatissimo ed io farò il massimo per essere al pari dei miei compagni di squadra. Ringrazio tutto il team per la fiducia accordatami. Il pilota ex Toro Rosso – è stato il deb più giovane: a 19 anni! - torna dunque al vecchio amore, il kart, dopo tante delusioni: giubilato insieme a Buemi a fine 2011, quello che veniva definito più di una speranza – oggi ha appena 23 anni – non è più riuscito a rientrare nel giro della F.1 anche se ha spuntato un contratto di collaudatore Pirelli (si parlò anche di possibilità DTM ma non  se ne è fatto niente). A vedere la “promozione” di Ricciardo in Red Bull deve essersi morso le mani: quello era il suo obiettivo. Mancato. Ricorderete la sorpresa di Jaime all’annuncio della Toro Rosso che, tra l’altro, gettava ombre sulla efficacia sua e dell’altro pilota. In sostanza, Tost salutò lui e Buemi dicendo: hanno avuto la loro occasione, chance non raccolta, ora vadano per la loro strada. Resta impressa nella memoria anche la scenata che Helmut Marko gli fece in Corea, reo di non aver dato repentinamente strada al pupillo Vettel. Il ragazzo di Barcellona, ha incassato, per un po’ è rimasto intontito, infine ha dovuto amaramente ricredersi sul mondo dorato della Formula 1: ha finalmente capito che il talento e la velocità in quel Tempio non sono tutto. 

Nessun commento:

Posta un commento