Translate

lunedì 23 settembre 2013

A DICEMBRE APRE IL MUSEO ALONSO


(23/9/2013) – A dicembre il campionato di Fernando Alonso sarà chiuso ma a Madrid aprirà il Museo a lui dedicato. Il pilota della Ferrari si consolerà dell’ennesimo inchino al primo classificato (Vettel) con questa grande iniziativa celebrativa che, fino a maggio 2014, consentirà ad appassionati e curiosi di rivivere le gesta del bi-campione del mondo attraverso la visione di  kart, monoposto, caschi, tute e ogni memorabilia possibile della sua già lunga carriera. La mostra, per la quale è già in atto la vendita dei biglietti (7 euro, ma sono previsti vari sconti, anche per i disoccupati), avrà luogo presso il Centro de Exposiciones Arte Canal della capitale iberica ed è stata organizzata – non senza tribolazioni varie – dalla Fondazione Fernando Alonso e dalla Canal de Isabel II Gestion. L’esposizione, su due piani per una superificie complessiva di circa 2000 metri quadrati,  contemplerà anche incontri e l’avvìo di un percorso educativo sulla sicurezza stradale rivolto in particolare ai giovani. Ma sarà solo il preludio ad un progetto più grande (95mila mq) e, questa volta, stabile: il Complesso Sportivo Fernando Alonso che metterà radici nelle sue Asturie, a Llanera, 20 chilometri dalla natìa Oviedo (con il complicato contributo della Comunità Autonoma, pare di 1 miliardo). Lì si trasferirà definitivamente il Museo ma soprattutto lì sorgerà una formidabile pista di kart, con diverse varianti, omologata Fia e pronta ad accogliere gare valide per il mondiale. L’intento principale di Fernando però è quello di allevare così giovanti talenti, iniziandoli alla velocità e alla conoscenza del kart, oltre ad impiantare corsi di guida sicura. Chissà che un giorno non diventi la factory di un suo team…motorizzato Ferrari...

Nessun commento:

Posta un commento