Translate

venerdì 23 agosto 2013

IL TROFEO MASERATI APPRODA IN AMERICA. A Sonoma insieme alla IndyCar


(23/8/2013) - Il Maserati Trofeo MC World Series lascia il Vecchio Continente e approda negli Stati Uniti, dove nel fine settimana si disputerà il quarto round del Campionato 2013 sul circuito Ifineon Raceway di Sonoma in California, che ospiterà in contemporanea anche l’attesissima prova dell’IndyCar Series. L’appuntamento statunitense è particolarmente sentito, soprattutto considerando il grande appeal che la Casa del Tridente esercita sul pubblico americano, anche nel ricordo dei grandi successi targati Maserati sui circuiti a stelle e strisce. E proprio per celebrare le vittorie del 1939 e del 1940 alla 500 Miglia di Indianapolis di Wilbur Shaw con la Maserati 8CTF viene messa in palio, per il vincitore o i vincitori finali del Campionato, l’esclusiva bicicletta “Maserati 8CTF single speed”, realizzata con targhetta e numerazione dedicata, che deriva dalla “Maserati 8CTF Limited Edition”, prodotta dall’azienda Montante Cicli in soli 200 esemplari. Dopo i tre appuntamenti europei sui circuiti del Paul Ricard, del Nuerburgring e di Silverstone, che hanno assegnato il Trofeo Europa al campione belga Renaud Kuppens, l’impegno in terra americana apre ufficialmente la seconda fase del Trofeo Maserati, che assegna allo stesso una valenza mondiale: dopo Sonoma, infatti, sarà la volta di Shanghai (3 novembre) e infine di Abu Dhabi negli Emirati Arabi (14 dicembre) per il gran finale. Kuppens, già vincitore del Titolo Assoluto 2012 e di due delle tre gare disputatesi lo scorso anno sul tracciato californiano, si presenta ai nastri di partenza con 139 punti in classifica generale, con un discreto margine sul primo inseguitore, il danese Mikkel Mak fermo a 99 punti. Terzi (a quota 83 punti) gli italiani Alberto Cola e Patrick Gobbo, che precedono di un solo punto la coppia Simoni-Ragazzi. Il particolare format di ogni round, con due gare sprint da 30’ e una gara endurance da 50’ (con pit stop obbligatorio, cambio pilota e l’assegnazione di handicap cronometrici per i migliori delle prime due prove) garantisce però la possibilità di recupero a molti piloti. Inoltre, sul circuito di Sonoma scenderanno in pista diversi piloti americani, appositamente iscrittisi alla gara di casa nella quale cercheranno sicuramente di ben figurare, seguendo la strada tracciata dal connazionale Brian Wong, vincitore di gara 2 sul circuito inglese di Silverstone lo scorso luglio.

Nessun commento:

Posta un commento