Translate

lunedì 8 luglio 2013

MOTORALLY, MORTO MAURIZIO ZUCCHETTI

(8/7/2013) – Si allunga, purtroppo, la triste scia di perdite nel mondo del motorismo. Dopo Simonsen a Le Mans e Mamè a Le Castellet, un’altra tragedia si è consumata durante la quinta prova del campionato italiano Motorally a San Severino Marche. Ne è rimasto vittima il pilota Maurizio Zucchetti, 52 anni, di Erbusco (Brescia). Incredibile la dinamica: secondo la ricostruzione dei fatti il lombardo, dopo la prima prova speciale, stava percorrendo il tratto di trasferimento – monitorato, come tutti, dal sistema GPS è stato accertato che viaggiava a 5 km orari - quando in località Terrebianche, frazione di Ugliano, è finito in un canalone di terriccio. Nel tentativo di uscirne, la moto si è impennata ricadendo pesantemente su di lui. Inutile ogni tentativo di rianimarlo, nonostante i pronti soccorsi prestati da un medico chirurgo in gara, Fabio Franceschini, e poi sull’ambulanza. La gara - per la prima volta a San Severino con 180 i partecipanti su un tracciato di 150 chilometri e due prove speciali in linea - è stata interrotta in segno di lutto. Zucchetti frequentava i rally dalla nascita della specialità, primi anni ’80, ed aveva partecipato anche a gare internazionali in Africa. Lascia la moglie Monica, presente alla manifestazione, e la figlia Giulia. Comitato Motorally, Rally Managing Group, Moto Club Simoncini Racing e tutti i piloti del motorally si uniscono al dolore della famiglia Zucchetti.

Nessun commento:

Posta un commento