Translate

venerdì 19 luglio 2013

MATTEO RENZI VUOLE LA F.1 AL MUGELLO

(19/7/2013) – Non si placa, a Firenze, la polemica sulla chiusura di Ponte Vecchio nell’ambito della manifestazione Cavalcade 2013, l’evento più importante organizzato a fine giugno dalla Ferrari per i suoi migliori clienti. Per loro strade e luoghi esclusivi: quest’anno, 80 equipaggi hanno potuto immergersi alla scoperta dei tesori della Toscana: arte, cibo, paesaggi. Ieri, durante la trasmissione “Bersaglio mobile” condotta da Enrico Mentana c’era il sindaco di Firenze, Matteo Renzi che ha dovuto rintuzzare le reiterate rimostranze al riguardo del “cittadino” Romani del Movimento 5 Stelle. Ad un certo punto Renzi ha detto “Si è trattato di un’operazione di marketing territoriale che comprende la valorizzazione dell’autodromo del Mugello per la Formula 1!”. Sono ben noti i rapporti di amicizia dell’esponente di punta del Partito Democratico con il Presidente Montezemolo che appena può, in tutte le sedi, avanza la “meritata” candidatura del circuito toscana ad ospitare un GP di F.1. 
Sarebbe un sogno”, disse un anno fa e, più recentemente, nel corso della cerimonia di presentazione della F138 a febbraio, ritornò così sull’argomento: Sono convinto che il nostro Paese debba essere ulteriormente valorizzato con un secondo appuntamento, portando qui il Gp d'Europa come si è fatto per Spagna e Germania. Il Mugello potrebbe essere un circuito adatto, visto che vince sempre il premio come miglior pista per la MotoGP. E quando avevamo Monza e Imola non mi pare che ci fossero dei problemi! Dunque, meglio avere un altro Gp in Italia piuttosto che esportare la F.1 in Paesi lontani, dove l'interesse è scarso e le tribune restano mezze vuote". Renzi e Montezemolo for Mugello: che i due, visti anche i recenti problemi di Monza (http://motor-chicche.blogspot.it/2013/06/parla-ecclestone-monza-rischio.html), ci stiano lavorando seriamente? L’affermazione di Renzi farebbe pensare proprio di sì.

Nessun commento:

Posta un commento