Translate

martedì 23 luglio 2013

KOBAYASHI FA UN REGALO A KASPERSKY


(23/7/2013) - Come riportato ieri, Kamui Kobayashi è andato a stampare la Ferrari F60 sulle barriere durante la sessione finale del Moscow City Racing. I danni sono stati piuttosto estesi, compresa la rottura del musetto. Ma da un guaio può nascere un fiore e il pilota ex Sauber ha pensato bene di donare il musetto incidentato ad Eugene Kaspersky durante la visita che il pilota giapponese ha effettuato al nuovo quartier generale di Kaspersky Lab a Mosca, operativo da pochissimi mesi. “E’ un regalo bellissimo. – ha detto Kaspersky a Kamui – E’ un manufatto costruito in Italia e ‘disegnato’ da un giapponese: ora trova la sua miglior collocazione qui a Mosca!” Da notare che, come si vede bene dalla foto, nell’impatto il logo del primo partner russo della Scuderia è rimasto praticamente intatto. Durante la visita, Kamui è rimasto particolarmente impressionato dal “Virus Lab”, la sala dove gli analisti di Kaspersky Lab monitorano 24 ore su 24 il traffico della Rete, alla caccia di virus. Quotidianamente, sono oltre duecentomila le potenziali minacce identificate che poi vengono minuziosamente scansionate prima di ricevere o meno l’imprimatur del “Virus Lab”.



Nessun commento:

Posta un commento