Translate

sabato 11 maggio 2013

SUPERBIKE, MONZA GIA' DECISIVA PER MARCO MELANDRI



(11/5/2013) - "É stato un weekend terribile. Dobbiamo capire cosa non va e risolvere il problema, ora il mio obiettivo è di ritrovare il piacere di andare in moto, lottare per il podio e tornare a vincere le gare". Così Marco Melandri riassumeva il week end della SuperBike di Assen dove praticamente non ha preso parte alla gara, tanti sono stati i problemi che lo hanno afflitto. Domani si corre in casa, a Monza, e quanto fatto finora lascia ben sperare per il centauro ravennate della BMW che, pur essendo salito due volte sul podio – due terzi posti – in classifica generale è solo ottavo con 51 punti. Le Aprilia di Guintoli e Laverty stanno prendendo il largo e il suo compagno di team, l’inglese Chaz Davies, con la S1000 RR ha invece già vinto due gare ed è terzo con 83 punti. Sul veloce circuito brianzolo, Melandri, in attesa della Super Pole, conduce le danze: con il tempo di 1'42.883 del primo turno di qualifiche è davanti a Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) e Sylvain Guintoli, il francese di casa Aprilia autore di una velocità di punta di 333,6 km/h. Da ricordare che il week end di Carlos Checa si è chiuso in anticipo dopo il peggioramento delle condizioni della spalla sinistra, e la spettacolare caduta alla curva 10 di Chaz Davies, la cui S1000 RR ne è uscita quasi disintegrata. Dunque, grande attesa per quanto riuscirà a fare Marco che non può lasciarsi sfuggire l’occasione per riavvicinare i primi. Lui sembra fiducioso: "Monza è una pista che mi piace molto perchè è unica nel suo genere e con l'asciutto è affascinante. Con il bagnato, invece, non va molto d'accordo con le moto. Speriamo bene per il meteo. Fisicamente sono soddisfatto, sto continuando la preparazione. Monza per fortuna non è una pista molto fisica e con la spalla non dovrei avere problemi, anche perchè ci sono poche curve. Proprio da quelle curve sarà importante uscire molto bene per sfruttare al massimo il rettilineo successivo. Purtroppo in quel frangente io non sono completamente a mio agio, ma sono molto fiducioso per la gara, complessivamente, infatti, siamo messi abbastanza bene, specialmente per quanto riguarda il motore".

Nessun commento:

Posta un commento