Translate

lunedì 20 maggio 2013

LA MARATONA DEI RISPARMIOSI. Alla 25 Ore di Magione è prima la Fiat 500 1.3 Multijet ufficiale Continental

(20/5/2013) - La 25 ORE di Magione Energy Saving Race Circuit and Road, gara di durata e consumo per auto di serie, organizzata da AMUB Magione s.p.a. e Automobile Club Perugia, ha emesso il suo verdetto. Prendendo il via dall'Autodromo dell'Umbria e arrivando nel centro storico di Perugia, i concorrenti in lizza per fregiarsi del titolo di vettura più ecocompatibile tra un lotto di auto a benzina, diesel, bifuel, ibride, elettriche hanno percorso le prime 12 ore di gara sulle panoramiche strade che costeggiano il lago Trasimeno e le restanti 13, nella tradizionale ed impegnativa full-immersion notturna all'interno dell'Autodromo dell'Umbria. Una prima tappa costituita da un percorso stradale in montagna da ripetersi otto volte per un totale di quasi 450 chilometri, seguita da una lunga notte tutta in pista di altri 640 chilometri. Dopo 25 ore passate a centellinare il carburante e ad accarezzare l’acceleratore per cavarne prestazioni velocistiche senza infierire sul contenuto del serbatoio o sull’energia delle batterie, la lancetta dei serbatoi ha premiato la Fiat 500 1.3 Mjet ufficiale di Continental. La vettura ha segnato una prestazione media in termini di percorrenza chilometrica di 31,83 km con un solo litro di carburante, un vero record, il tutto ad una velocità media di quasi 55 km/h, rilevata fifty-fifty sul massacrante percorso saliscendi montano e sull’uniforme superficie dell’autodromo Borzacchini. Il merito? Da un lato la bravura e la preparazione dell’equipaggio, costituito da Alberto Bergamaschi, uomo di comunicazione di Continental nonché esperto pilota già vincitore dell’edizione 2008 della 25 Ore, e dagli ingegneri e tecnici della Sperimentazione di Fiat Auto Giancarlo Coia, Nicola Montecchio, Alberto Galante, Filippo Fiora e Marco Leonardo; dall’altro l’elasticità e la versatilità della motorizzazione multijet 1.3 diesel della Fiat 500; dall’altro ancora la qualità e le eccellenti prestazioni dei pneumatici Continental montati sulla vettura. Il successo della casa di Hannover è stato completato dal secondo posto assoluto della Peugeot 208 Diesel dell’equipaggio dei giornalisti di Panoramauto/ACI Mondadori, anch’essa equipaggiata con i ContiEcoContact 5, che ad una velocità media di 54,49 km/h hanno percorso 29,85 chilometri con un litro di gasolio, con un valore di emissioni di CO2 di 93,00 Kg/litro. Alberto Bergamaschi, capoteam dell’equipaggio Continental. “Il fatto che all’alba, verso fine gara, sia venuto pure a piovere abbondantemente ci ha offerto la possibilità di dimostrare che un pneumatico a bassissima resistenza al rotolamento, se ben progettato, riesce a garantire eccellenti performances di tenuta di strada e di frenata anche sul terreno bagnato. Le varie classifiche hanno determinato la migliore prestazione energetica risultante dall'applicazione della formula matematica A x B x C : D dove i fattori sono: A) peso vettura – B) velocità media tenuta durante la gara – C) consumi in chilometri litro – D) energia kilowatt espressa dal carburante consumato. Gli equipaggi saranno composti da un minimo di 2 ad un massimo di 6 conduttori che potranno gestire autonomamente i cambi pilota ed i rifornimenti.

Nessun commento:

Posta un commento